MotoGP Mugello. Al Mugello non si dorme…ed è vero!

MotoGP Mugello

da , il

    MotoGP Mugello. Al Mugello non si dorme…ed è vero!

    icuro non chiudono occhio il sabato sera, ma per motivi ben diversi!

    Pensiamo per esempio alla M1 di Rossi. Un grosso punto interrogativo nelle qualifiche, sbagliato il momento in cui uscire dai box e addio pole. Tra gomme e motore, Valentino deve ancora una volta metterci molto di suo per conquistare un terzo posto inispido come l’acqua della pioggia.

    E così, tra paura e determinazione, la notte del team Yamaha si passa nel paddock a smontare e rimontare, a provare, testare, sperare che tutto funzioni, che tutto vada bene.

    Questo quello che Valentino diceva sabato pomeriggio:

    Il risultato di gara, tra gomme che hanno reso alla grande e curve pennellate, lo conosciamo tutti ormai.

    E’ proprio vero che al Mugello “nessun dorme”!