MotoGP Mugello. Parola al podio

MotoGP Mugello

da , il

    rossi pedrosa barros mugello

    Al rogo i detrattori di Rossi, i supporters mercenari che spuntano come funghi solo quando Valentino vince, e i perdenti che lo davano già per bollito.

    Perchè Valentino c’è, e c’è più che mai!

    Gara stratosferica quella di oggi, dedicata ai suoi tifosi, a tutti i “gialli” arrivati al Mugello per vederlo (vincere), ma anche ai pappagalli che parlano tanto e vincono poco o che non sono mai saliti neanche su una 1000cc.

    Anche per loro sono queste parole e questa vittoria.

    Valentino Rossi: “Che faticaccia oggi! Sono partito male e all’inizio facevo fatica. Poi la gomma è andata in temperatura e sono riuscito a recuperare. Volevo farcela ed è andata bene. Ho visto Pedrosa dietro, ma oggi volevo cinvere. Devo ringraziare la Michelin e tutti i ragazzi del Team che ci hanno sempre creduto. Ringrazio anche i miei amici, la mia famiglia e soprattutto la gente, tutti quelli che oggi erano qui al Mugello!” Dani Pedrosa: “Oggi Rossi era imbattibile, come sempre qui al Mugello! Mi è mancata la seconda parte di gara, la moto si muoveva molto, comunque ho provato ad andar forte in rettilineo per recuperare su Valentino, ma tutto qullo che guadagnavo lo perdevo in curva! Oggi ho preferito togliere il gas per non cadere e buttare un secondo posto. Mi fa rabbia non potermi giocare tutte le mie chance fino alla fine, ma sono almeno sul podio e questi sono punti utilissimi per me e per la mia squadra.

    Alex Barros: “Sono veramente felice! Non poteva andare meglio. Ringrazio la Ducati, lo sponsor Pramac, e tutta la mia squadra che ha fatto un ottimo lavoro. Oggi ho tolto punti ad un’altra Ducati ma non c’erano ordini di scuderia. Sono proprio contento oggi!