MotoGP Mugello: pole a sorpresa per Dani Pedrosa

Nnel giorno più nero del rider Yamaha, la pole position è stata conquistata a sorpresa dallo spagnolo Dani Pedrosa (Honda Repsol) con il tempo di 1'48''819

da , il

    La seconda giornata del Gran Premio d’Italia TIM 2010 sarà ricordata soprattutto per il gravissimo incidente che ha avuto come protagonista il campione del mondo MotoGP in carica, Valentino Rossi.

    E nel giorno più nero del rider Yamaha, la pole position è stata conquistata a sorpresa dallo spagnolo Dani Pedrosa (Honda Repsol) con il tempo di 1’48”819. Secondo Jorge Lorenzo, leader della classifica piloti e a questo punto principale pretendente al titolo di campione del mondo della classe regina.

    Mentre tutti sono concentrati sulla caduta di Valentino Rossi (il campione di Tavullia ha perso il controllo della sua M1 a 15 minuti dalla fine delle libere, mentre era terzo nella classifica dei tempi) e sulle sue condizioni fisiche, gli spagnolo Daniel Pedrosa (pole position) e Jorge Lorenzo dimostrano di aver trovato il giusto ritmo sul circuito del Mugello; ritmo che potrebbe portare il rider del Team Fiat Yamaha alla sua terza vittoria consecutiva e lanciarlo verso il suo primo titolo iridato della MotoGP.

    Sembra risorgere Casey Stoner (terzo tempo), che potrebbe avere la sua ultima possibilità di lottare per il titolo mondiale, soprattutto ora che Valentino Rossi è fuori gioco.

    Quarta l’altra Ducati di Nicky Hayden. Quinto Colin Edwards con la Monster Yamaha Tech3, che precede Randy De Puniet (LCR Honda): il pilota è sesto a conferma del grande mondiale che sta disputando quest’anno. Buon settimo piazzamento per il rookie Ben Spies.

    Deludono gli italiani: Andrea Dovizioso (Honda Repsol) è solamente ottavo, Marco Simoncelli (Honda Gresini) è undicesimo, Loris Capirossi (Suzuki) dodicesimo, quattordicesimo Marco Melandri (Honda Gresini).