MotoGP news, Dovizioso critica la Ducati: “Abbiamo gli stessi problemi dell’anno scorso”

Andrea Dovizioso, dopo la gara di Austin, ha criticato la nuova Ducati Desmosedici GP17 e la programmazione del team. La moto non è cresciuta affatto rispetto alla GP16, mentre i risultati sono ancora più negativi rispetto allo scorso anno

da , il

    MotoGP news, Dovizioso critica la Ducati: “Abbiamo gli stessi problemi dell’anno scorso”

    Andrea Dovizioso non è soddisfatto della sua Ducati Desmosedici GP17. Il pilota forlivese, dopo un GP di Austin senza troppi squilli, è tornato a parlare di queste prime gare stagionali della MotoGP 2017. In seguito al buon podio in Qatar, sono arrivate due gare sottotono in Argentina e America che hanno fatto scivolare il pilota italiano fuori dalla top-3 della classifica iridata. Dovizioso è ora al quarto posto nel mondiale piloti a -26 dal leader Valentino Rossi, un gap non esagerato se si pensa a quello di Jorge Lorenzo, arrivato in Ducati per provare a vincere il titolo, che è di ben 44 lunghezze. Troppi per un pilota con le sue qualità. Il maiorchino sta riscontrando grossi problemi di adattamento alla nuova moto e non riesce a correre come vorrebbe. Anche Dovizioso però non è soddisfatto della nuova Ducati Desmosedici GP17.

    Dovizioso: “Inizio disastroso per la Ducati”

    Dovizioso ha analizzato la situazione in pista della Ducati: “Confrontando i risultati di quest’anno con quelli degli ultimi anni nelle prime gare uniti alle nostre ambizioni di inizio campionato, penso che sia un inizio un po’ disastroso per noi – ha spiegato il pilota forlivese – io mi aspettavo di meglio a livello di performance dalla moto, sopratutto per quanto riguarda il consumo degli pneumatici. Invece questa Desmosedici GP17 ha praticamente gli stessi problemi che avevamo l’anno scorso con la Ducati GP16″. Questa analisi è ovviamente preoccupante, se si pensa che è arrivata da Andrea Dovizioso, il pilota che più di tutti ha sviluppato la moto negli ultimi anni.

    Jerez pista ostica alla Ducati

    A Jerez, sede della prossima gara iridata, la Ducati ha sempre faticato e potrebbe perdere ulteriore gap nei confronti dei rivali per il titolo: “Su quella pista non siamo andati forte nelle edizioni precedenti – ha continuato Dovi – però abbiamo fatto dei test privati e tutto è possibile”. Il pilota forlivese ha anche cercato una cura per uscire dal tunnel bacchettando in parte il proprio team: “Ora come ora non abbiamo una strada da seguire per migliorarci. Secondo me dobbiamo sederci intorno ad un tavolo, noi piloti e team per trovare una soluzione per il prossimo futuro – ha concluso Dovizioso – Dobbiamo risolvere i problemi che abbiamo riscontrato io e Lorenzo in queste prime gare per tornare ad essere competitivi nella seconda parte di stagione. Siamo un team ufficiale e non possiamo permetterci certe prestazioni deludenti”.