MotoGP News: Yamaha sta con Dovizioso e boccia il format delle prove libere

La Yamaha vorrebbe che venisse cambiato il format delle prove libere. Il problema era stato sollevato da Andrea Dovizioso qualche settimana fa. La Dorna esaminerà il caso?

da , il

    MotoGP News: Yamaha sta con Dovizioso e boccia il format delle prove libere

    La MotoGP 2017 è stata finora ricca di colpi di scena e gare spettacolari. I tifosi sono felici, la Dorna entusiasta del proprio prodotto, ma alcuni stanno storcendo il naso. Il “problema” riguarda principalmente il Venerdi di prove libere. Da quando il regolamento sportivo è stato modificato nel 2013, con l’accesso in Q2 stabilito dai tempi combinati delle tre sessioni di prove, si è assistito a dei Venerdi ricchi di “time-attack” e minuti spesi a cercare il giro veloce per entrare direttamente nella fase clou delle qualifiche.

    Andrea Dovizioso, qualche settimana fa, aveva spiegato come fosse stressante questo tipo di format. “Paradossalmente noi piloti siamo più stressati nelle libere che in qualifica e in gara perchè facciamo una corsa contro il tempo per entrare nei primi 10. Nel complesso abbiamo poco tempo per preparare il GP e dobbiamo tenere sempre sotto controllo la classifica dei tempi fin dalla prima sessione. Il Venerdi dovrebbe essere dedicato al ritmo-gara e al setup della moto”.

    L’esternazione di “DesmoDovi” sembrava una voce fuori dal coro, invece anche altri la pensano come lui. Sull’argomento si è esposto il team manager della Yamaha, Massimo Meregalli: “Se il Venerdi, fosse un semplice Venerdi di prove libere, ogni team avrebbe più tempo per testare le gomme e migliorare i setup delle moto. Col format attuale c’è più spettacolo, ma meno lavoro sulla messa a punto“.

    Il team manager italiano non vuole però entrare in una polemica: “Non siamo noi che decidiamo quale sia il format migliore del weekend di gara, ma la Dorna. Sono loro che scelgono il regolamento migliore per questo sport“. La Dorna non ha preso in considerazione le lamentele di Dovizioso nelle scorse settimane, cambierà qualcosa dopo l’intervento della Yamaha?