MotoGP Olanda: Pedrosa felice e sorpreso

E' lo stesso Dani Pedrosa ad essere sorpreso dal risultato maturato sul tracciato di Assen: "Sono sorpreso di questo risultato perché in prova abbiamo sofferto molto," ha dichiarato lo spagnolo della Honda

da , il

    Daniel Pedrosa ormai ci ha abituato alle sue “rinascite”: ad Assen è stato deludente durante prove libere e qualifiche, tanto che tutti pensavano all’ennesima gara sottotono, un Gran Premio d’Olanda da inserire nel ricco catalogo delle sue prestazioni altalenanti…

    E invece lo spagnolo del Team Honda Repsol sorprende tutti, conquista un ottimo secondo posto (terzo podio stagionale per lui) dietro la Yamaha di Jorge Lorenzo (e davanti la Ducati di Casey Stoner) e si riprende anche la seconda piazza in classifica generale.

    Ed è lo stesso Dani Pedrosa ad essere sorpreso dal risultato maturato sul tracciato di Assen: “Sono sorpreso di questo risultato perché in prova abbiamo sofferto molto,” ha dichiarato lo spagnolo, “Abbiamo provato tante soluzioni che non hanno funzionato, così non mi aspettavo di arrivare secondo e di avere questo passo.”

    Pedrosa è stato bravo e fortunato a trovare il giusto assetto per la sua Honda RC212V durante il warm up. Così dopo un inizio difficile il fine settimana olandese gli ha sorriso: lo spagnolo è stato autore del record del pista (con un crono di 1’34.525 al quarto giro) e non si è mai fatto staccare da Jorge Lorenzo, chiudendo a 2,935 secondi dalla sua Yamaha M1.

    Nel warm up abbiamo trovato un assetto che ci ha permesso di essere più veloci ed i ritmo è migliorato molto,” ha infatti commentato il rider Honda, “Questo ci ha dato la possibilità di lottare per il podio. Sapevo che la gomma morbida posteriore ci avrebbe dato un po’ di vantaggio nella prima parte della corsa, così ho spinto al massimo fin dai primi giri. Poi la gomma è calata un po’ e abbiamo perso il contatto dal leader della gara.”

    Adesso Pedrosa è secondo in classifica iridata, seppure staccato di 47 punti dal leader Lorenzo: “E’ un buon risultato e desidero ringraziare il team perché ha lavorato molto senza mai mollare. Sono tornato secondo in campionato. Domenica prossima corriamo a Montmelò, è la mia gara di casa e spero di ripetermi e migliorami.”