MotoGP Olanda. Stoner contro Rossi. Terzo incomodo? Pedrosa!

Stoner conquista la sua terza pole consecutiva sul circuito di Assen, tenedo Valentino in terza posizione e Pedrosa in seconda

da , il

    Rossi Pedrosa Stoner

    Alla fine, gara più gara meno, i nomi che compaiono nei posti importanti della classifica sono tre: Stoner, Rossi e Pedrosa.

    Il circuito di Assen non smentisce la triade che, anche questa volta, si ripresenta più compatta che mai davanti alle prime tre posizioni di partenza.

    Le parole dei tre piloti la dicono lunga sul possibile svolgimento ed esito della gara di domani.

    Come sempre, il nostro obiettivo era la prima fila per cui siamo contenti di questa terza posizione. – dice Valentino Rossi - Sempre meglio dello scorso anno, quando ero undicesimo! Abbiamo effettuato alcune modifiche che hanno funzionato molto bene con le gomme da qualifica. Ora speriamo di poterle utilizzare anche con le gomme da gara, anche se ovviamente dovremo attendere prima di effettuare una scelta per vedere come sarà il tempo: le cose qui cambiano così rapidamente! Ho lottato per la pole e ho pensato di poterci riuscire nell’ultimo giro, ma sfortunatamente ho avuto un piccolo problema con l’ultima gomma. Oggi eravamo tutti molto vicini, più di ieri, ma penso che dovremo migliorare ancora un po’ per essere sicuri di poter lottare con Casey. Cercheremo di perfezionare le cose domattina.

    Chi invece sembra non aver nulla da perfezionare è proprio Casey che parrebbe finalmente felice della sua nuova ducati GP8: “Oggi pomeriggio c’era molto più vento rispetto a ieri e la pioggia caduta al mattino ha peggiorato leggermente le condizioni della pista. Per questo motivo in curva l’anteriore era meno affidabile del solito rendendo tutto dieci volte più difficile! Prima delle qualifiche c’è stato l’inconveniente con il trasmettitore del “lap time”. Non mi apparivano i tempi e non sapevo come stavo girando. Per fortuna la Dorna l’ha sistemato prima delle uscite con le qualifiche. Sono partito molto convinto, ma l’extra “grip” offerto dalle qualifiche ha reso le cose ancora più difficili con il davanti e durante i tre giri lanciati ho rischiato diverse volte di perderlo. Direi che aver fatto la pole in queste condizioni, è davvero fantastico. La pioggia di stamattina ci ha anche impedito di provare a lungo con le gomme “slick” ma è una situazione che si sono trovati ad affrontare tutti. Per fortuna ieri abbiamo potuto sfruttare bene i due primi turni di prove libere, tanto da poter essere abbastanza fiduciosi per la gara. Questa è la mia terza pole position di fila, ovvero la dimostrazione del fantastico lavoro che stanno facendo in Ducati e in Bridgestone. I tecnici giapponesi hanno fatto un passo in avanti notevole con le gomme da qualifica, davvero congratulazioni a tutti loro.

    E intanto Pedrosa…

    Foto | daylife