MotoGP: per Ezpeleta la crisi è passata

La crisi economica si è fatta sentire anche nel Motomondiale e in particolare in classe regina: per il secondo anno di seguito i piloti al via nella MotoGP saranno solo 17 e alcune scuderie sono in difficoltà perché né loro né gli sponsor hanno molti soldi da investire

da , il

    La crisi economica si è fatta sentire anche nel Motomondiale e in particolare in classe regina: per il secondo anno di seguito i piloti al via nella MotoGP saranno solo 17 e alcune scuderie sono in difficoltà perché né loro né gli sponsor hanno molti soldi da investire. Ma per Carmelo Ezpeleta, CEO e Patron della Dorna, la società che detiene i diritti del mondiale MotoGP, il peggio è passato e il futuro del motociclismo sportivo è quanto mai roseo.

    Ezpeleta, ospite della Ducati a Madonna di Campiglio, ha dichiarato che la crisi è alle spalle e che già nel 2012 (anno dell’introduzione delle moto 1000) gli iscritti alla MotoGP potrebbero ricominciare ad aumentare.

    Il boss della Dorna (la società spagnola che gestisce il Motomondiale) Carmelo Ezpeleta, ospite della Ducati durante il Wrooom di Madonna di Campiglio, è intervenuto sulla crisi della MotoGP dichiarando che il futuro della classe regina è tutt’altro che nero e che già dal 2012 grazie ai nuovi regolamenti si potrà risalire a 22 iscritti.

    Il mondiale MotoGP 2010 avrà 17 moto al via, le quali potranno diventare 18 se tutto andrà bene con la FB che dovrebbe essere affidata a John Hopkins,” ha affermato Ezpeleta, “Per la Moto2 abbiamo già 39 piloti confermati e iscritti più due wild card, con altre squadre che aspettano di entrare.

    Ezpeleta ha continuato dicendo che non cercherà di convincere le case costruttrici ad andare in MotoGP, dato che dovranno essere loro a decidere, magari invogliate dalle modifiche al regolamento.

    Dal 2012 il regolamento della MotoGP prevede il ritorno alla cilindrata 1000. A Valencia si è deciso di adottare l’alesaggio massimo in motori a 4 cilindri da 81 millimetri,” ha concluso il CEO della Dorna, “Questa bozza di regolamento dovrebbe garantirci 22 moto schierate che per me è il numero ideale per la MotoGP. Ora resta da capire bene quando attuarlo… Immaginiamo il 2012, ma chissà, se fossero tutti d’accordo e pronti prima?