MotoGP Phillip Island. Microfono al Podio: Ducati OK, Vale KO

MotoGP Phillip Island

da , il

    podio phillip island

    Nella giornata in cui la Ducati, fresca di Titolo Piloti, conquista matematicamente anche il Titolo Costruttori piazzando entrambi i suoi piloti sul podio (Stoner 1°, Capirossi 2°), sentiamo le dichiarazioni a caldo dei protagonisti della gara di oggi dopo il trionfo australiano in casa Stoner.

    Nulla da aggiungere alle parole di Casey, che venerdì scorso aveva dichiarato: “ Voglio vincere in casa, davanti ai miei tifosi!

    Detto-Fatto! Casey Stoner è uomo di parola!

    E` la cosa piu` bella vincere qui dopo aver portato a casa il Mondiale. – aggiunge Stoner - Era questo il mio obiettivo principale dopo aver centrato il titolo. Oggi è stato tutto perfetto e davanti alla mia gente, con questo pubblico incredibile, la mia Ducati è stata impeccabile. Vincere anche le prossime due gare? Perchè no?!!

    Un encomio particolare va a Loris Capirossi, ai suoi ultimi acuti desmodromici prima di passare alla Suzuki nella prossima stagione.

    Sono soddisfatto, – dice Loris – abbiamo fatto un ottimo lavoro. All’inizio ho sudato con Melandri che a volte è sin troppo aggressivo. Sono contento perchè tanti mi davano per finito, il prossimo anno sarà una rivincita. Ringrazio tutta la Ducati.

    Male, invece, per Valentino Rossi che conquista un terzo posto utile a poco o nulla.

    I punti di vantaggio rispetto a Pedrosa (oggi bravo) sono solo 4, ma quello che lascia più attoniti è vedere il cambiamento di obiettivi del Campione italiano rispetto a qualche tempo fa, come si nota dalle sue parole: “Sinceramente l’unica cosa su cui posso recriminare è l’uscita di pista fatta all’ingresso del rettilineo, questo mi ha impedito di arrivare più vicino a Stoner. Ho fatto il massimo, il problema è che a sinistra dopo un po’ di giri sgommava da matti. Quando le cose si mettono così non c’è niente da fare. Il problema è che la moto sgommava sin da subito. La cosa è divertente se vuoi fare le derapate, non se vuoi vincere. La cosa positiva è aver tenuto dietro Pedrosa, ho guadagnato 4 punti per la seconda posizione in campionato. Le Michelin? Vanno benissimo

    Quest’ultima affermazione seguita da grosse risate….

    Il pilota abituato al gradio più alto del podio, che adesso spera di arrivare almeno secondo…

    …che peccato.

    Che Peccato.