MotoGP Phillip Island. Turbo-Pedrosa beffa Valentino, Casey terzo

MotoGP Phillip Island

da , il

    pedrosa rossi

    Belle, belle, belle le qualifiche di MotoGP in questo sabato australiano di Phillip Island.

    Una sessione come non si vedeva da tempo!

    In fila per tre, col resto di nessuno, i tre migliori centauri della MotoGP 2007 si sono dati battaglia in casa Stoner che ha conquistato il terzo posto, alle spalle di Valentino e di un fulminante Pedrosa che ha bruciato tutti “sul tempo” , e questo è proprio il caso di dirlo.

    Pedrosa e la Honda, dopo una stagione decisamente bruttina, hanno finalmente trovato la quadratura del cerchio in questo appuntamento australiano, conquistando una pole combattutissima contro Valentino Rossi, altro grande cavaliere ferito di questa stagione che sta volgendo al termine.

    Il centauro italiano, infatti, anche quest’anno si è trovato a ripercorrere una strada molto simile a quella della scorsa stagione, se non addirittura peggiore.

    Le evidenti carenze tecniche della moto e delle gomme, una massiccia dose di sorte avversa e, onore al merito, un avversario decisamente all’altezza della vittoria che ha conquistato, hanno minato dal profondo, annullandole, le probabilità di successo di Rossi.

    Inoltre, se in questa gara australiana si aspettava un duello serrato tra Casey Stoner (che corre in casa) e Valentino Rossi, il tutto si è risolto con il trionfo di Pedrosa che ha beffato entrambi, ma non riuscendo comunque a scaraventarli giù dal podio.

    L’italiano e l’australiano ci sono e ci tengono a farlo sapere.

    Stoner, per esempio, ha dichiarato: “Questo probabilmente è stato il nostro peggior turno di prove di questo fine settimana. Ma qui non è così importante partire dalla prima o seconda fila. Ho avuto qualche problema con le due gomme da qualifica, poi ho commesso un errore con la seconda e ho perso tempo. Potevo essere più competitivo, anche se il traffico e un errore nella scelta dello pneumatico spiegano il ritardo

    Valentino, dal canto suo, fa sapere che non ci sta a perdere anche questa volta: “Il nostro campionato è finito ma vogliamo ancora vincere. Vogliamo chiudere il campionato bene. Phillip Island è una delle mie piste preferite, ho vinto molte volte e ho dei bellissimi ricordi. In particolar modo ricordo il mio primo titolo con la Yamaha, quello del 2004. Domani sarà una gara particolarmente importante perché molti dei miei meccanici sono australiani, per cui per loro è la corsa di casa. E’ un peccato non essere riusciti a tenere aperto il campionato un po’ più a lungo, ma ora non abbiamo pressio e quindi proveremo solamente ad affrontare una gara alla volta. Cercando di vincerle tutte“.

    Una dubbio sorge….se anche Valentino riuscisse a vincerle tutte veramente…. sarebbe sì un sussulto d’orgoglio, ma ancora un’altra sconfitta: non ci si poteva “svegliare” prima?

    Risultati Qualifiche MotoGP Phillip Island, Australia 2007

    1 D. Pedrosa Repsol Honda Team 1:29.201

    2 V. Rossi Yamaha Factory Racing Team 1:29.419

    3 C. Stoner Ducati Marlboro Team 1:29.816

    4 N. Hayden Repsol Honda Team 1:29.932

    5 L. Capirossi Ducati Marlboro Team 1:30.090

    6 R. de Puniet Kawasaki Racing Team 1:30.110

    7 A. Barros Pramac d’Antín 1:30.325

    8 Shinya Nakano Konica Minolta Honda 1:30.612

    9 S. Guintoli Tech 3 Yamaha 1:30.621

    10 A. West Kawasaki Racing Team 1:30.649

    11 C. Edwards Yamaha Factory Racing Team 1:30.676

    12 M. Melandri Honda Gresini 1:31.078

    13 C. Checa Honda LCR 1:31.203

    14 J. Hopkins Rizla Suzuki MotoGP 1:31.386

    15 M. Tamada Tech 3 Yamaha 1:31.595

    16 C. Vermeulen Rizla Suzuki MotoGP 1:31.810

    17 C. Davies Pramac d’Antín 1:32.043

    18 T. Elias Honda Gresini 1:32.442

    19 K. Roberts Team Roberts 1:32.948