MotoGP Portogallo: Hayden vuole portare in alto la Ducati

Nicky Hayden vuole chiudere al meglio il mondiale MotoGP 2010 e per farlo ha preso l'impegno di correre una buona gara nel Gran Premio di Portogallo in programma da domani sul circuito di Estoril

da , il

    Nicky Hayden - GP Estoril 2010

    Nicky Hayden vuole chiudere al meglio il mondiale MotoGP 2010 e per farlo ha preso l’impegno di correre una buona gara nel Gran Premio di Portogallo in programma da domani sul circuito di Estoril. Tracciato dove nel 2006 il pilota americano stava quasi per perdere il titolo iridato a causa di un “problemino” con l’allora compagno di scuderia Dani Pedrosa.

    Ma questo week-end Hayden partirà dal podio sfiorato nel GP di Australia per cercare di piazzarsi tra i primi tre nella corsa portoghese.

    Non che resta che augurargli un buon fine settimana ad Estoril: Nicky Hayden crede di poter ottenere un buon risultato in sella alla propria Ducati Desmosedici GP10 per poter stare dietro agli ottimi ultimi piazzamenti del compagno di squadra (ancora per poco) Casey Stoner.

    Siamo in vista del finale di stagione, davanti a noi ci sono le ultime due occasioni di far bene e di ottenere un buon risultato quindi ora o mai più per quanto riguarda quest’anno,” ha dichiarato Kentucky Kid, “La pista portoghese è abbastanza normale nulla di veramente speciale a parte una sezione molto veloce con il rettilineo posteriore, la mia parte preferita, e una chicane molto ma molto lenta alla fine del giro, tanto che penso sia addirittura la più lenta di tutto il calendario della MotoGP.”

    La carreggiata è molto stretta e quindi impegnativa e dato che la pista è vicina all’oceano, come Phillip Island, in genere c’è molto vento e possibilità di condizioni meteo variabili,” ha continuato lo statunitense della Ducati, “In ogni caso noi siamo pronti ad affrontare qualsiasi situazione per cercare di finire la stagione in maniera positiva.”