Motogp preview: tutti a Sepang!

caratteristiche del circuito di Sepang dove domenica si terra' il GP Malesia, gara che porta molto bene ai colori italiani: quattro vittorie per Valentino Rossi, una per max Biaggi e una per Loris Capirossi

da , il

    circuito Sepang

    Il circus del motomondiale ha cambiato continente e in pochi giorni si è spostato da Phillip Island a Sepang in Malesia. E’ dal 1991 che questa pista fa parte del mondiale di motociclismo e, come tanti altri circuiti, è una tappa molto favorevole ai piloti di casa nostra: negli ultimi sei anni solo i nostri campioni sono saliti sul gradino più alto del podio.

    Il primo della serie fu Valentino Rossi nel 2001, quando ancora guidava la Honda HRC 500 due tempi. Poi le vittorie si sono ripetute nel 2003, 2004 e 2006. Nel 2002 fu Max Biaggi con la Yamaha ufficiale 1000cc a vincere, mentre nel 2005 vittoria storica per Loris Capirossi e la sua Ducati. Quell’anno salì sul podio al terzo posto anche l’altro ducatista Carlos Checa: fu la prima doppietta sul podio per la rossa di Borgo Panigale.

    Il circuito malese è una struttura avveniristica sia dal punto di vista del pubblico presente sia da quello dei servizi che offre, come una bellissima sala stampa. Disegnata dall’ingegnere Hermann Tilke, famoso per aver progettato altri circuiti come quello di Shangai e del Bahrain, la pista di Sepang misura 5.540 metri con due lunghi rettilinei quasi paralleli e diverse curve molto pronunciate.

    Come sempre le condizioni meteo saranno fondamentali, sopratutto le alte temperature e l’altissima umidità che caratterizzano la pista asiatica. Un grande pilota di F1, Kimi Raikkonen, commentò il clima malese dicendo che Sepang è come una sauna finlandese … ma per 24 ore al giorno!