MotoGP Qatar 2008. Mille e una notte…

http://derapate

da , il

    MotoGP Qatar 2008. Mille e una notte…

    Si sa che in oriente la Notte ha più fascino che altrove.

    Quale miglior cornice per la MotoGP, quindi, che non il Qatar della prossima stagione?!

    Elementare Watson.

    Dopo tanta pressione dal mondo del MotoMondiale per avere una gara in notturna per la stagione 2008, è finalmente arrivata la decisione: la notte ha evidentemente portato consiglio tanto che Ezpeleta, Direttore Commerciale della Dorna, ha potuto festeggiare proprio nello scorso week end di gara, il lieto annuncio.

    La gara in notturna si farà e proprio sul circuito di Losail per il GP del Qatar 2008.

    Già lo scorso anno alcuni volenterosi piloti avevano testato la pista illuminata artificialmente e provato la sensazione di correre di notte.

    Loris, Valentino e Kenny Jr, dopo aver assaggiato la pista notturna nello scorso 2006, avevano mostrato qualche perplessità.

    Loris, addirittura, aveva dichiarato:” Correre di notte è un problema soprattutto per la visibilità: le ombre generate dall’illuminazione possono risultare un problema, dipende da dove sono poste le luci. Anche le zone di frenata non sono molto visibili. Tuttavia, disponendo di una migliore illuminazione, penso si possa correre di notte. La prossima volta bisognerebbe fare un test con le MotoGP e con l’illuminazione al completo.

    Dalla Dorna arrivano rassicurazioni: la pista verrà, infatti, illuminata a giorno tramite potenti strumentazioni e già nei prossimi mesi saranno effettuati, sulla pista di Losail, numerosi test notturni per verificare come gestire la gara nella sicurezza di tutti garantendo le migliori prestazioni delle moto.

    L’astuto nonno della MotoGP, entusiasta per la buona novella, ha dichiarato: “E’ un grande giorno per noi. Diversi anni fa abbiamo cominciato a prendere in considerazione l’ ipotesi di una gara in notturna in Qatar. Abbiamo fatto alcuni test durante il Gp del 2006 e si è continuato a lavorare su questa ipotesi. Se tutto andrà bene, il Qatar ospiterà la prima gara di un Mondiale in notturna. E’ una fantastica possibilità per tutti noi“.