MotoGP Qatar 2011, Valentino Rossi: “Ho il passo del Dovi e di Simoncelli”

Rossi non è contento delle sue prime prove ufficiali con la Ducati Desmosedici, avendo conquistato solo il nono tempo

da , il

    Rossi qatar

    Ap/LaPresse

    Valentino Rossi non può essere soddisfatto della nona posizione ottenuta durante le qualifiche del Gran Premio del Qatar 2011, segno lampante che non ha ancora trovato il bandolo della matassa Ducati Desmosedici: “il distacco dai primi non ci rende contenti. Abbiamo migliorato, lavorando anche per il futuro e guido meglio. Con le morbide ho fatto un tempo che non è male. Diciamo che il passo è buono e tolte le due Honda davanti, possiamo lottare. Se fossi stato in forma potevo stare in seconda fila”.

    Dopo aver preso paga da Casey Stoner nelle qualifiche ufficiali per il Gran Premio del Qatar 2011, Rossi non può essere contento delle sue prime prove in sella alla Ducati di Borgo Panigale. Infatti, il campione pesarese della Desmosedici ha accumulato un distacco dal miglior tempo di Stoner di quasi un secondo e mezzo, evidenziando l’impotenza della Rossa al cospetto della HRC, quando tutti ricordano che nel 2010, la moto di Borgo Panigale era la più veloce tra le curve di Losail.

    Nell’ottica della gara di domani, Stoner ha già precisato che preferisce Pedrosa a Rossi nella veste di antagonista alla vittoria e il Dottore cerca di trovare le motivazioni giuste per dare qualcosa in più durante la corsa, anche se più volte si è lamentato dei fastidi alla spalla convalescente: “tolti Stoner e Pedrosa, Lorenzo è il primo degli altri. Anche Spies non va male, ma è alla portata. Diciamo che Simoncelli e Dovizioso sono quelli che hanno il mio passo e spero di lottare con loro. Ma soprattutto di avere forza nelle braccia fino alla fine”.