MotoGP Qatar 2013: domenica si riparte dopo la lunga pausa invernale!

da , il

    MotoGP qatar 2013

    E’ tutto pronto: questo weekend parte la MotoGP 2013! L’inverno che ha ibernato il campionato sta per sciogliersi dinanzi al calore dell’asfalto e dei motori, pronti a rombare nella stagione che sta per cominciare e, viste le premesse di quanto i team e piloti hanno mostrato durante i test che precedono il campionato, si preannuncia un’annata ricca di sorprese, graditi ritorni e conferme importanti.

    A cura di Alessio Mora

    E’ il caso di dirlo: si accendano i riflettori! La prima gara del motomondiale non per niente si corre in notturna sotto la luce dell’immenso impianto di illuminazione del circuito di Losail; un’oasi d’asfalto tra la sabbia del deserto per tutti gli appassionati delle due ruote e in particolar modo del motomondiale. L’inverno, nonostante abbia congelato un po’ la passione di chi a pieni polmoni respira le corse, ha mostrato già carte importanti.

    Su tutti spicca ovviamente il nome di Valentino Rossi che nei test ha saputo dimostrare che quando hai delle buone carte in mano riesci a fare una bella partita. Il pilota di Tavullia, reduce da due stagioni non troppo esaltanti in sella alla Ducati, sembra aver ritrovato il manico e il sorriso che lo hanno contraddistinto per anni nel motomondiale, rendendolo il pilota più longevo e vincente. I test invernali hanno dimostrato, contro i pronostici di chi pensava fosse solo un problema del pilota, che Rossi è ancora competitivo. I tre diapason sembrano aver accordato bene lo strumento con cui si è riconciliato, e anche se Yamaha ha in casa fior di piloti, nonché un campione del mondo in carica, sembrano non intimorirlo più di tanto.

    Valentino ha dimostrato di essere ancora veloce e che un campione è sempre pronto a riscattarsi anche dopo brutte esperienze.

    Ma il motomondiale ha molte cose da offrire, il ritorno di Rossi in Yamaha è sicuramente la ciliegina sulla torta messa da un pilota che ha reso grande e popolare il motociclismo negli ultimi 15 anni ma non c’è solo quello. Ci sono ritorni, ci saranno sorprese e delle conferme per quanto riguarda il parco con i piloti più forti del mondo. La scorsa stagione c’è stato sicuramente chi a denti stretti ha dovuto ingoiare l’ennesimo boccone amaro da parte di uno sfortunato e fragile Dani Pedrosa che non riesce ad agguantare l’ambito titolo ormai da troppo tempo. Il velocissimo pilota spagnolo è ormai ai vertici da molto tempo, ma il gradino per cogliere quel titolo che gli serve per consacrarsi definitivamente, gli si spezza sempre nel momento peggiore sotto i piedi. Pedrosa e la Honda avranno sicuramente voglia di riscatto quest’anno e hanno già mostrato nei test quanto siano veloci.

    Restando in casa Honda c’è “un piccolo dettaglio” da non trascurare… si chiama Marc Marquez. Il talentuoso pilota cresciuto nell’ormai consolidato vivaio spagnolo non ha sicuramente l’esperienza nella top class ma se le emozioni reggono assisteremo sicuramente ad una gradita sorpresa.

    Tornando in casa Yamaha c’è inoltre il pilastro più solido, Jorge Lorenzo. Il maiorchino ha dimostrato di essere un osso davvero duro, granitico e costante con una buona capacità di sapersi accontentare quando deve. Il campione del mondo in carica ha dimostrato di saper vincere le gare e di saper ragionare, un connubio perfetto per essere campioni.

    Qualche notizia buona anche in casa Ducati che durante gli ultimi test, pur essendo ancora lontana dai “velocissimi”, ha evidenziato un certo margine di crescita sopratutto con il pilota italiano Andrea Dovizioso, certo Ducati dovrà fare ancora molta strada ma forse le ultime due stagioni hanno insegnato alla casa di Borgo Panigale che puoi avere anche i pezzi da novanta in sella alla Desmosedici ma se proprio non va, non va…

    Insomma, le premesse per un campionato ricco di sorprese ci sono tutte e anche se l’addio alle corse di Stoner è stato un brutto colpo, ciò che l’inverno ci ha fornito, tra chiacchiere e dati alla mano, sono sufficienti per farci sedere impazienti davanti alla tv, in attesa che le luci di Losail si accendino e il primo semaforo rosso dell’anno si spenga e diano il via a questa nuova stagione che sicuramente non ci deluderà.

    MotoGP 2013: Chi diventerà il Campione del Mondo?

    Secondo te chi sarà il Campione del Mondo 2013? Vota grazie al nostro sondaggio! Per partecipare è semplicissimo: basta cliccare sull’immagine in testa all’articolo, e da qui puoi iniziare a votare il tuo pilota preferito. Per votare basta cliccare sulla foto o sul nome in basso. Cosa aspetti, CLICCA QUI PER PARTECIPARE!