MotoGP Qatar 2014, Valentino Rossi: Espargarò favorito per la gara

I commenti dei protagonisti al termine delle prove libere 3 della MotoGP 2014 in Qatar

da , il

    Valentino Rossi in pista con la Yamaha MotoGP

    Se la Formula 1 ci ha donato tantissime sorprese in quest’inizio di stagione grazie ai nuovi regolamenti, la MotoGP non è da meno. Il favorito numero 1 per la pole position di oggi pomeriggio è, clamorosamente, Aleix Espargarò. Perché clamorosamente? Perché ci si aspettava uno dei big, perché lo spagnolo guida una moto di un team che, fino all’anno scorso, navigava in decima posizione, perché Espargarò è un ottimo pilota, ma fino a due stagioni fa era veramente uno dei tanti. Invece lo spagnolo è li davanti, ed è assolutamente meritata la sua leadership. Deve confermarsi però quando conta, e cioè in qualifica e in gara. Il passo per la pole ce l’ha, in gara è più difficile ma può sempre rimanere davanti. GARA LIVE dalle 19.15 ora italiana. Con noi potrete seguirle in Diretta. CLICCA QUI!

    Rossi: non abbiamo grip

    Anche Valentino Rossi parla delle prestazioni dello spagnolo, soffermandosi sulla questione gomme, su come la Yamaha al momento è in difficoltà e su come le Open siano avvantaggiate. Le parole del Dottore:Il problema più grande per noi è il nuovo pneumatico Bridgestone che fornisce un sacco di grip in meno sul limite della nostra moto, quindi è difficile. Sono solo decimo che è l’obiettivo minimo, per rimanere nella top ten. Un sacco di piloti sono sullo stesso passo, però, e siamo molto, molto vicino. Espargaró rimane un passo avanti e anche come passo di gara è molto veloce. Penso che domenica tutti utilizzeremo lo stesso pneumatico, Open e Factory ma lui rimane il favorito per la gara. L’obiettivo è cercare di partire il più avanti possibile in griglia perché è molto difficile sorpassare e quindi in qualifica domani devo andare più veloce”.

    Marquez: la moto può andare più veloce

    Marc Marquez è messo un pelo meglio rispetto a Rossi, ma neanche tanto. Comunque lo spagnolo si sente bene: “Non sono ancora a posto ma la moto può andare più veloce. Con il set-up non siamo a posto ma sono contento perché il piede è andato meglio e ho sentito meno dolore. E’ strano vedere che sei quinto, ma poi vedi che Pedrosa, Lorenzo e Rossi sono dietro di te. Però quando una Open mette la morbida fa un grosso passo avanti, ma dobbiamo vedere cosa accade domani in qualifica e poi in gara”.

    Le parole dei leader

    Aleix Espargaró – “Sono molto felice di aver chiuso anche oggi davanti a tutti. Abbiamo un buon set up con le gomme morbide, ma sono contento soprattutto del passo gara. Certo, la gara non sarà facile perché perdiamo molto in termini di velocità di punta sul lungo rettilineo, ma la motivazione è tantissima e possiamo contare su un pacchetto competitivo. Domani puntiamo alla prima fila per poter lottare per il podio”.

    Andrea Dovizioso - “E’ sempre una bella sensazione ritrovarsi davanti. Oggi sono contento perché non mi aspettavo di migliorare cosi tanto con la gomma dura, che è quella che a mio parere tutti useranno in gara. Sono stato veloce, anche se siamo in tanti raggruppati in tre decimi, e quindi il primo obiettivo è stato raggiunto. Quando ho montato la gomma morbida sono riuscito a fare un buon giro. Fino ad ora abbiamo lavorato bene, però dobbiamo migliorare ancora il nostro passo di gara”.