MotoGP Qatar 2017: le Pagelle da 10 a 0!

Pagelle dalla MotoGP Qatar 2017 dopo la vittoria di Maverick Vinales sul circuito di Losail

da , il

    Le Pagelle della MotoGP Qatar 2017: ecco i voti in classifica da 10 a 0 ai principali protagonisti della gara inaugurale della stagione 2017 di MotoGP sul circuito di Losail. Il voto pieno delle pagelle spetta a Maverick Vinales che si dimostra ancora una volta un grande talento, un predestinato di questo sport. Benissimo hanno fatto anche Andrea Dovizioso su Ducati e Valentino Rossi, il primo ha lottato fino all’ultimo istante per la vittoria, il secondo è stato autore di una ottima rimonta. Male Andrea Iannone, protagonista dell’ennesima caduta e Jorge Lorenzo, lontanissimo dalle posizioni che contano. Da 0 invece la mancanza di canali di scolo dell’acqua al circuito di Losail.

    VOTO 10: Maverick Vinales

    Vinales merita il massimo dei voti perché il pilota Yamaha ha fatto il bello e il cattivo tempo sul circuito di Losail, in Qatar. Scattato male dalla pole position, al tredicesimo giro ha recuperato Dovizioso in testa alla gara e con lui ha ingaggiato un duello all’ultimo sangue risolto solamente alla bandiera a scacchi. Alla prima uscita con la Yamaha, lo spagnolo mette già paura a tutti quanti.

    VOTO 9: Andrea Dovizioso

    Andrea Dovizioso meriterebbe anche qualcosa in più visto come ha guidato e quanto cuore e coraggio ci ha messo per vincere questa gara d’esordio. Peccato per lui che Vinales avesse qualcosina in più, ma il pilota di Forlì ha fatto vedere che ci sarà anche lui a dar battaglia sui circuiti di tutto il Mondo. L’alfiere di Ducati sembra avere la maturità giusta per portare a casa ancora dei grandi risultati.

    VOTO 8: Valentino Rossi

    Valentino Rossi è un animale da gara e anche stavolta lo ha dimostrato. Scattato dalla decima posizione, il pilota di Tavullia è andato a prendersi il terzo gradino del podio, un risultato insperato alla vigilia. L’italiano ha trovato un feeling con la moto che sembrava non aver avuto durante tutti i testi invernali. Una piccola rivincita su chi lo dava già per bollito.

    VOTO 7: Aleix Espargaro

    Aleix Espargaro ha fatto sudare non poco un veterano come Dani Pedrosa ed ha conquistato un sesto posto che per l’Aprilia è al momento un piccolo grande successo. La prestazione dello spagnolo è stata ottima, il duello con la Honda ufficiale è da antologia. Avrebbe probabilmente meritato anche qualcosa in più, ma siamo sicuri che durante l’anno ci darà ancora delle soddisfazioni.

    VOTO 6: Johann Zarco

    Il ventiseienne pilota della Yamaha clienti è stato il vero mattatore dei primi giri sul circuito di Losail, scattando al via in prima posizione bruciando tutti gli avversari. Zarco ha preso il largo quando gli altri erano intimoriti dalle condizioni del manto stradale, guidando come un funambolo. Purtroppo per lui l’eccesso di foga e confidenza lo ha portato a cadere, ma merita ampiamente la sufficienza per quanto dimostrato.

    VOTO 5: Marc Marquez

    Marc Marquez ha portato a casa un quarto posto, non di certo una posizione così negativa, ma più che altro è il modo in cui ha condotto la gara che lo relega ad una insufficienza. Dopo la metà lo spagnolo è crollato e da una lotta da vertice è stata passato sia da Vinales che da Rossi, finendo la gara in solitaria senza lottare. Siamo abituati ad altro, il campione del mondo non è sembrato così brillante in Qatar.

    VOTO 4: Andrea Iannone

    Andrea Iannone è un generoso, è un pilota molto veloce, ma il più delle volte non riesce a terminare una gara. Anche stavolta è andata così. Il pilota italiano è caduto a dieci giri dal termine quando era in lotta per la prima posizione, in sella alla sua nuova Suzuki. Sfortuna o meno, i punti portati a casa sono zero, esordio negativo per lui con il nuovo team.

    VOTO 3: Dani Pedrosa

    E’ ormai questo Daniel Pedrosa? Tutti quanti ci auguriamo di no, perché in passato il pilota ufficiale Honda ci ha regalato grande spettacolo e grandi gara, ma il suo esordio nella nuova stagione è stato anonimo, con alcuni picchi di malinconia. Dani ha terminato la gara al quinto posto, ingaggiando dalla metà in poi, un duello rusticano con Aleix Espargaro su Aprilia. Speriamo che il suo talento non si stia pian piano offuscando.

    VOTO 2: Cal Crutchlow

    Il pilota inglese Cal Crutchlow è stato abbastanza dannoso durante la MotoGP Qatar 2017. In primis è stato protagonista di una carambola che ha colpito la moto di Valentino Rossi, danneggiandogli la telecamera sul posteriore, poi due cadute consecutive lo hanno costretto al ritiro. Il britannico è un pilota che lo scorso anno ci ha regalato momenti di grande sport, speriamo che questa sia stata solo un piccola parentesi negativa.

    VOTO 1: Jorge Lorenzo

    Mai visto, mai inquadrato, costantemente indietro. La prima di Jorge Lorenzo sulla Ducati è stata un disastro, culminata con l’undicesimo posto finale. Per lo spagnolo è uno smacco, basta guardare in casa e fare il paragone con Andrea Dovizioso che fino all’ultimo ha lottato per portarsi a casa la vittoria, invece Jorge è finito dietro anche alla Ducati di Redding. Urge trovare una soluzione alla svelta.

    VOTO 0: Alla struttura del circuito di Losail

    Sembra un circuito perfetto, costruito sulla dura pietra e non sulla sabbia friabile. E’ vero il maltempo in queste zone è cosa rara, ma è bastata una fine pioggerellina per mettere in crisi lo svolgimento della gara e ad annullare le qualifiche del sabato. Introdurre due tombini e qualche canale per il defluire delle acque sarebbe stata una cosa saggia.