MotoGP Qatar: attenzione a Nicky Hayden!

Magnifico Gran Premio del Qatar per Nicky Hayden: il rider Ducati ha iniziato la sua stagione con una gara bellissima dove ha lottato per il podio dall’inizio alla fine e mancandolo di un soffio in volata contro Andrea Dovizioso

da , il

    Nicky Hayden ha corso una gara superba sul tracciato di Losail, iniziando nel migliore dei modi il campionato del mondo MotoGP 2010. Non come ha fatto il suo compagno di squadra Casey Stoner, verrebbe da dire, ma in effetti il centauro statunitense della Ducati non fa altro che confermare la potenza della nuova Desmosedici GP10, una moto che darà del filo da torcere alle Yamaha M1 di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

    E intanto Hayden si gode il quarto posto nel Gran Premio del Qatar, anche se avrebbe meritato davvero di salire sul podio.

    Ragazzi! Veramente non me l’aspettavo di poter essere così tosto in gara ma la mia squadra ha fatto un paio di piccole modifiche sulla moto che hanno fatto una grande differenza e, fin dal warm-up, ho capito che ero a posto.

    Magnifico Gran Premio del Qatar per Nicky Hayden: il rider Ducati ha iniziato la sua stagione con una gara bellissima dove ha lottato per il podio dall’inizio alla fine e mancandolo di un soffio in volata contro Andrea Dovizioso.

    Ho fatto una bella partenza e Rossi non mi è parso molto più veloce di me. In un paio di punti mi andava via, ma io mi sono impegnato per stargli attaccato e per studiarlo un po’,” ha dichiarato Kentucki Kid nel dopo-Losail, “Era da troppo tempo che non mi trovavo nel gruppetto di testa. Se mi avessero offerto il quarto posto, due secondi dietro a Rossi, nella prima gara, lo avrei preso ma poi, arrivare così vicino al podio senza riuscire a salirci, fa male. Comunque sarà una stagione lunga e ci saranno un sacco di opportunità.

    La giornata a Borgo Panigale sarebbe stata perfetta senza il clamoroso errore di Casey Stoner, che è costato all’australiano la vittoria e un gap in classifica già preoccupante… Ma lo statunitense guarda avanti e si gode il suo momento da primo Ducatista del mondiale.

    Sono dispiaciuto per Casey ma il quarto posto insieme ai pesi massimi della categoria, è un buon risultato,” ha concluso Hayden, “Abbiamo guadagnato dei buoni punti, ce li teniamo e andiamo avanti. Un grosso grazie alla squadra e a tutti in Ducati per essermi stati così vicino e per tutto il duro lavoro che hanno fatto durante l’inverno. Spero di poterli ripagare quest’anno.