Motogp Qatar: Daniel Pedrosa, un podio importante e inaspettato

Daniel Pedrosa felice per la prestazione del GP del Qatar

da , il

    daniel pedrosa

    Dei tre piloti sul podio di Losail, il più difficle da pronosticare era sicuramente Daniel Pedrosa. Il pilota spagnolo veniva prima di tutto da un infortunio a gennaio che gli ha bloccato lo sviluppo della sua Honda RC212V e, poi, da una settimana di test in notturna dove non era assolutamente competitivo con i top riders.

    La qualità di Daniel Pedrosa non si discute e sicuramente nelle prossime gare lotterà anche per posizioni migliori. Ma una gara come quella di Losail mette in evidenza una crescita del pilota catalano da un punto di vista caratteriale.

    E’ stato un risultato incredibile perchè non ce lo aspettavamo e per questo sono contento” ha dichiarato il pilota HRC, e aggiunge: sette giorni fa ero quasi ultimo ma il mio team ha lavorato duramente, utilizzando sia la moto 2007 sia la moto 2008. Sono stati fantastici. Per la prima volta ho capito il valore enorme del team HRC e sono orgoglioso di farne parte, mi hanno consegnato una moto competitiva, le gomme Michelin hanno lavorato bene e io ho dato il massimo in pista, ma senza di loro non ce l’avrei fatta. La mano mi ha fatto male a partire da metà gara in poi e non riuscivo a frenare con sicurezza. Quello che conta, comunque, è che sono riuscito ad arrivare fino alla fine, anche perchè la mano sarà già migliorata per la prossima gara“.

    La coppia Honda-Michelin potrebbe essere la maggior rivale del quasi imbattibile binomio Ducati-Bridgestone. Il team ufficiale HRC ha sia i mezzi che gli uomini per tornare in vetta al motociclismo mondiale, ruolo che ha interpretato, insieme al gommista francese, negli ultimi decenni.