MotoGP Qatar: Simoncelli felicissimo per il quinto posto

MOTOGP QATAR - Un quinto posto che lo riempie di felicità: l'italiano Marco Simoncelli (Team Honda Gresini) è soddisfatto della sua gara nel Gran Premio del Qatar, primo appuntamento con il campionato mondiale MotoGP 2011

da , il

    MotoGP Qatar il duello Simoncelli Dovizioso

    MOTOGP QATAR – Un quinto posto che lo riempie di felicità: l’italiano Marco Simoncelli (Team Honda Gresini) è soddisfatto della sua gara nel Gran Premio del Qatar, primo appuntamento con il campionato mondiale MotoGP 2011.

    SuperSic ha perso la lotta per il quarto posto contro l’altro azzurro della Honda, Andrea Dovizioso, ma è comunque entusiasta per essere riuscito a stare coi primi in quella che rappresenta la sua migliore gara in classe regina.

    SIMONCELLI – “Sono felicissimo! Nei primi giri ero agitatissimo, era troppo bello lottare con i primi della classe e mi sono imposto di stare tranquillo altrimenti rischiavo di non terminare la gara,” ha dichiarato il pilota Honda Gresini al termine del GP del Qatar, “Scherzi a parte sono molto contento perché pensavo di poter girare in 1’ 56” e mai avrei pensato di scendere al di sotto. Ad un certo punto quando ho passato Dovizioso pensavo di avere la possibilità di andare a prendere Lorenzo però ho fatto un piccolo errore che mi ha fatto perdere il ritmo.

    HONDASimoncelli di sicuro non ha il passo delle Honda di Casey Stoner e Dani Pedrosa, ma riesce a duella e a competere con la terza RC212V ufficiale montata da Andrea Dovizioso: “Poi alla fine anche nella lotta con Dovizioso ero leggermente meno veloce di lui con le gomme meno performanti e ho ceduto il passo,” conclude SuperSic, “E’ stato comunque bello vedere gli altri da vicino ed è sicuramente stata la mia più bella gara non come risultato assoluto ma come consistenza e per il distacco dal primo. Adesso non ci resta che fare un ulteriore passo avanti nelle prossime gare e sono sicuro che ci divertiremo con il Team ed i ragazzi che hanno fatto un bellissimo lavoro.”