MotoGP: ritorna il team di Valentino Rossi

Davide Brivio e il team di Valentino Rossi saranno presenti questo fine settimana per il Gran Premi Aperol de Catalunya: la squadra del campione del mondo in carica della MotoGP avrà infatti il compiti di assistere il sostituto del Dottore, il collaudatore giapponese Wataru Yoshikawa

da , il

    Valentino Rossi

    Davide Brivio e il team di Valentino Rossi saranno presenti questo fine settimana per il Gran Premio Aperol de Catalunya: la squadra del campione del mondo in carica della MotoGP avrà infatti il compiti di assistere il sostituto del Dottore, il collaudatore giapponese Wataru Yoshikawa, chiamato a correre in sella alla M1 numero 46 fino al rientro in pista di Rossi (auspicato per la gara che si correrà sul circuito ceco di Brno il 15 agosto). Per Davide Brivio, sarà la prima volta ai box senza Valentino.

    A Barcellona il manager Davide Brivio sarà ai box della Yamaha M1 numero 46, ma senza Valentino Rossi, ancora convalescente dopo l’operazione alla gamba: “Questo fine settimana il nostro team tornerà nel paddock dopo un periodo strano, durante il quale abbiamo guardato le gare da casa,” ha dichiarato Brivio, “Andiamo a Barcellona, dove abbiamo alcuni incredibili ricordi dall’anno scorso.”

    Naturalmente ci mancherà Valentino, ma lui si sta riprendendo bene e ora daremo il nostro massimo sostegno a Wataru, che è entrato a far parte del nostro team,” ha continuato il team manager, “Sarà bello vedere la quarta M1 in pista, Wataru è un pilota esperto, anche se non conosce Barcellona. Vedremo cosa succederà.”

    Wataru Yoshikawa – primo campione nella storia dell’All Japan Superbike nella stagione 1994 (titolo vinto di nuovo nel 1999) – correrà in sella alla moto di Valentino Rossi fino a Laguna Seca (25 luglio).

    Sono eccitato all’idea di guidare la M1 in Spagna, anche se mi dispiace molto per l’incidente di Valentino,” ha dichiarato Yoshikawa, “Ho guidato una sola volta in MotoGP, a Motegi nel 2002, e questa è la prima volta che corro a Montmeló.”

    Foto: www.motogp.com