MotoGP Sachsenring: la sfortuna abbatte gli audaci ma Stoner non sfrutta la sua fortuna

MotoGP Sachsenring: la sfortuna abbatte gli audaci ma Stoner non sfrutta la sua fortuna

da , il

    pedrosa sachsening

    Gara strana, anomala e spettacolare quella di oggi sul circuito di Sachsen in terra tedesca.

    Gara di cadute inaspettate e di moto improvvisamente floppate, la MotoGP di oggi ha riservato sorprese e conferme, smentite e un pizzico di stranezza della Sorte, a cui ultimamente piace giocare un pò troppo con i centauri della classe regina.

    Rossi cade, sfortunato, dopo aver quasi concluso un audacissimo (e bellissimo) sorpasso su De Puniet: il mondo della MotoGP grida all’ingenuo errore e già pensa a quanto grande sarà ormai il distacco dalla testa della classifica, dove Stoner staziona ormai stabilmente.

    Un elastico che da 21 punti è aumentato a 32, ma che avrebbe potuto allungarsi ancora di più, fino a 41.

    Ma, nella sua fortuna, Stoner non ne approfitta. Arriva quinto arrancando dietro Edwards, bacchettato soprattutto dal suo compagno di squadra Capirossi (secondo).

    Storia di gomme, soprattutto. Ecco che allora, Valentino è doppiamente sfortunato nella sua fortuna che Stoner non abbia vinto. Sfortuato perchè, senza quella caduta, Rossi sarebbe potuto arrivare decisamente davanti a una GP7 #27 che non ha brillato.

    Peccato.

    Peccato.

    Anche questa è MotoGP.

    Avevamo urlato di gioia, poi, nel vedere un Melandri galvanizzato superare il desmodromico pilota di Kurri Kurri, ma alla fine il ducatista ha avuto la meglio su un Marco equipaggiato con una moto malconcia e bacchettona, senz’altro imbizzarrita e con le gomme arrivate alla frutta.

    Vince Pedrosa, su una Honda HRC che ritorna a vedere il Sol (Levante), mentre anche Hayden evita di finire sotto la decima posizione e sale a podio.

    Stravince Capirossi, anche se arrivato secondo: una vittoria che fa tanto bene al morale quanto al rinnovo del contratto con Ducati.

    Sravincono un pò tutti, tranne un ingenuo Valentino che, questa volta, ha toppato sulla strategia di gara…

    …ma chi poteva saperlo che Stoner si sarebbe sgonfiato?

    Sapete…

    …è che “col senno di poi” siamo tutti più bravi.

    Risultati Gara MotoGP Sachsenring, Germania

    1 26 D.PEDROSA HONDA 41’53.196

    2 65 L.CAPIROSSI DUCATI 42’06.362 13.166

    3 1 N.HAYDEN HONDA 42’09.967 16.771

    4 5 C.EDWARDS YAMAHA 42’11.495 18.299

    5 27 C.STONER DUCATI 42’24.622 31.426

    6 33 M.MELANDRI HONDA 42’25.113 31.917

    7 21 J.HOPKINS SUZUKI 42’26.591 33.395

    8 13 A.WEST KAWASAKI 42’34.390 41.194

    9 66 A.HOFMANN DUCATI 42’36.410 43.214

    10 84 M.FABRIZIO HONDA 42’37.655 44.459

    11 71 C.VERMEULEN SUZUKI 42’55.090 1’01.894

    12 80 K.ROBERTS KR212V 43’03.917 1’10.721

    13 6 M.TAMADA YAMAHA 42’48.710 2 lps

    14 7 C.CHECA HONDA 42’34.089 3 lps