MotoGP Sepang 2012, Dovizioso commenta il diluvio malese

Dovizioso commenta la sfortunata gara del GP della Malesia 2012 che lo ha visto prima cadere e poi reintegrato in classifica grazie alla decisione di stoppare la gara

da , il

    andrea_dovizioso

    Il forlivese Andrea Dovizioso commenta con un certo rammarico il tredicesimo posto del Gran premio della Malesia, una gara in cui partiva dalla terza casella dello schieramento di partenza e che senza l’avvento della pioggia avrebbe potuto vederlo tra i sicuri protagonisti: “Ho fatto una pessima partenza perchè sono scivolato nel punto dove ero io in partenza c’era qualcosa. Poi però ho recuperato bene nei primi giri ed ero a ridosso di Casey Stoner e del podio ma sono caduto”.

    Per Dovizioso l’appuntamento di Sepang, dove ha trionfato lo spagnolo Dani Pedrosa, poteva essere un appuntamento importante che

    poteva vederlo, con il benestare delle condizioni meteo, lottare per posizioni molto importanti come il podio.

    Speranze che si sono infrante quando la Yamaha del team Monster Tech3 è finita nella sabbia sotto l’impietosa pioggia scesa sul circuito internazionale di Sepang. Il centauro italiano, dunque, non poteva essere più deluso: “E’ stato un peccato perchè non avevamo mai provato con il bagnato e quindi non avevamo nessun riferimento. Per questo all’inizio andavo più piano poi ho preso il ritmo e stavo andando forte”.

    Certo è che Andrea è partito male, ma sotto la pioggia ha recuperato fino a raggiungere il codone della Honda di Casey Stoner che occupava il teezo posto. Peccato che è arrivata la caduta, per fortuna poco prima della bandiera rossa. Ma per un pilota che alla vigilia pensava di potersi giocare la vittoria con i tre top riders che stanno spadroneggiando nel Motomondiale: “Avevamo fatto un weekend perfetto fino a ieri e sono sicuro che avrei fatto una bella gara sull’asciutto e potevo giocarmela con Lorenzo e Pedrosa, peccato, ma queste sono le gare”.