MotoGP Sepang 2014, anteprima: l’ultima tappa asiatica prima di Valencia

Anteprima del Gran Premio di Sepang diciassettesima e penultima gara del Mondiale MotoGP 2014

da , il

    Non c’è pace per il Mondiale MotoGP 2014 che sbarca in Malesia a Sepang. Consegnato agli archivi il rocambolesco Gran Premio d’Australia, la classe regina riparte questo weekend dal tracciato malese di Sepang per l’ultima gara del trittico asiatico prima della passerella finale di Valencia. E’ doveroso ricordare che questa settimana si celebra il terzo anniversario della scomparsa di Marco Simoncelli avvenuta proprio sul tracciato di Sepang il 23 ottobre 2011. Ed è curioso come l’abbreviazione del nome del tracciato (Sepang International Circuit = SIC) faccia ritornare in mente il soprannome di Simoncelli, Sic per l’appunto. Fatte queste doverose premesse, la stagione è ormai in dirittura di arrivo con il titolo di campione del mondo già assegnato a Motegi, manca solo di scoprire chi conquisterà il titolo di vicecampione del mondo. Il favorito è Valentino Rossi, forte dei suoi 11 podi stagionali e degli 8 punti di vantaggio su Lorenzo mentre sembra tagliato fuori Pedrosa, a -25 da Rossi. Per seguire il LIVE della gara in diretta web, con aggiornamenti costanti, tempi e classfiche, BASTA CLICCARE QUI!

    Aspettative

    Con le Yamaha in grande spolvero in questa ultima parte di stagione rispetto ad Honda, è facile prevedere cosa potrà accadere in gara domenica. Sarà ancora Yamaha contro Honda con in palio i mondiali costruttori e team. Marquez vorrà a tutti i costi eguagliare il record di Doohan di 12 vittorie stagionali, dopo averlo mancato a Phillip Island domenica scorsa, mentre Rossi vorrà certamente consolidare il suo secondo posto in campionato davanti a Lorenzo e Pedrosa. Ducati ha dimostrato di andare forte e quindi ci sarà un inserimento delle Rosse di Borgo Panigale con i 3 piloti ufficiali Dovizioso, Crutchlow e Iannone. Nelle Open è ancora tutto aperto con Aleix Espargarò che vorrà rifarsi dopo essere uscito per colpa di Bradl prima di lasciare la sua moto proprio al tedesco.

    Il tracciato

    Il circuito di Sepang (nella dizione internazionale Sepang International Circuit) è la sede del Gran Premio della Malesia di Formula 1, ma è anche usato per altre competizioni di automobilismo e motociclismo. Sorge a breve distanza dalla capitale della Malesia Kuala Lumpur, nel distretto di Sepang dello stato del Selangor.

    Costruito con tecnologie moderne nel 1999 è stato considerato negli anni a seguire un modello di riferimento per i nuovi circuiti grazie alla creazione di tribune amplissime e funzionali, e ad aree di servizio (box, sale stampa) di prima qualità. Tuttavia, a oltre dieci anni dall’inaugurazione, non ha mai subito una ristrutturazione, perdendo buona parte del fascino e sollevando critiche nell’ambiente. È stato progettato dallo studio di consulenza dell’ingegnere tedesco Hermann Tilke, che ha poi disegnato negli anni successivi i circuiti di Shanghai in Cina e Manama in Bahrain, con evidenti analogie con il disegno di Sepang.

    Il circuito principale, che solitamente si utilizza in senso orario, è lungo 5.543 metri e si caratterizza per le curve molto pronunciate e due lunghi rettilinei molto larghi, uniti tra di loro da un tornante molto lento che dovrebbe favorire le azioni di sorpasso. Viene usato dalla Formula 1, dalla MotoGP e dalla A1 Grand Prix.

    Nel Motomondiale viene tristemente ricordato per il terribile incidente che si è portato via Marco Simoncelli il 23 ottobre 2011 a soli 24 anni.

    Il record del tracciato appartiene a Marc Marquez in 2’01″415 stabilito il 13 ottobre 2013