MotoGP Sepang 2015, Jorge Lorenzo è una furia: “Valentino Rossi? Sentenza ingiusta”

MotoGP Sepang 2015, Jorge Lorenzo è una furia: “Valentino Rossi? Sentenza ingiusta”
da in Interviste MotoGP, Jorge Lorenzo, MotoGP 2017, MotoGP Sepang - Malesia, Yamaha MotoGP
Ultimo aggiornamento: Domenica 25/10/2015 11:17

    Jorge Lorenzo, dopo il secondo posto di Sepang, si è portato a -7 da Valentino Rossi. Il ‘Dottore’ è stato penalizzato dopo il duro contatto con Marc Marquez e partirà dall’ultima posizione le Gran Premio conclusivo di Valencia. La direzione di gara ha punito Rossi per il gesto anti-sportivo ma la sentenza non è piaciuta a Jorge Lorenzo. “Non credo sia stata la decisione giusta – ha spiegato lo spagnolo della Yamaha – è successo perché il nome di Valentino pesa: Marquez ha preso zero punti e lui 16 è incredibile e non ci voglio credere! Rossi doveva avere lo stesso trattamento di Marquez: ovvero essere squalificato e prendere 0 punti”. Infine Lorenzo ha attaccato ancora Rossi: “Penso che Valentino sia uno degli sportivi più grandi della storia ma questo incidente rovinerà la sua immagine agli occhi di molti fans”.

    Jorge Lorenzo arriverà a Valencia da leader oppure dovrà recuperare i 7 punti di svantaggio? La Direzione di gara deciderà a breve se penalizzare oppure no Valentino Rossi. Il maiorcano della Yamaha ha le idee chiare su quello che si aspetta dalla decisione: “Penso e credo debbano penalizzare Valentino. Se sarò ancora a -7 prima della gara di Valencia sarò molto dispiaciuto perché credo non sia corretto.Non ho visto tutto l’accaduto fra Rossi e Marquez, aspettiamo l’esito delle indagini per vedere bene le giustificazone ma penso che a Valentino non servisse quel gesto di allargare la gamba su Marquez. Mi aspetto un provvedimento.” Valentino Rossi verrà penalizzato e a Valencia ci sarà un nuovo leader del campionato oppure si risolverà tutto in una bolla di sapone con buona pace per lo spagnolo e il box Honda? Lorenzo ha poi commentato la sua gara, conclusa al 2° posto finale: “Non credo di aver disputato gare più calde e difficili di questa a livello fisico. Ho sentito tanto il caldo che era soffocante, è stato molto difficile, ma ne è valsa la pena perchè ora il titolo mondiale è ancora più vicino.”

    365

    PIÙ POPOLARI