MotoGP Sepang 2015: le Pagelle del Gran Premio della Malesia

MotoGP: Le Pagelle della Gara

da , il

    Penultima puntata della nostra consueta rubrica “le Pagelle del Gran Premio” incentrate ovviamente sul Gran Premio della Malesia della MotoGP 2015 vinto da Pedrosa davanti a Lorenzo e Rossi sub-judice. Ci è voluta quasi tutta la giornata per rianalizzare il fattaccio Rossi-Marquez e la gara in sè per riuscire a dare i giusti voti ai protagonisti della gara malese.

    Le pagelle

    Dani Pedrosa 10: se il Mondiale iniziasse da Aragon, il buon Camomillo Samurai sarebbe alla lunga Campione del Mondo con 2 successi, 3 podi complessivi e la pole di sabato. Disarmante l’autorevolezza con la quale sbriciola il record della pista il sabato e poi domina la gara davanti al connazionale Lorenzo. Dimostra che quando sta bene non ce n’è per nessuno ed è un serio candidato alla lotta al titolo 2016. Evidentemente anche il nuovo casco gli ha portato fortuna…SAMURAI ATTACK

    Danilo Petrucci 8: per il suo compleanno si fa un bel regalo arrivando in sesta posizione davanti alle Suzuki del duo spagnolo Espargarò-Vinales in lotta tra di loro. Da quando gli hanno dato la GP14.2 non ne ha sbagliata una. SUPER PETRUX

    Stefan Bradl 8: da quando è arrivato in Aprilia i risultati si sono visti e questo decimo posto è anche frutto del lavoro di sviluppo svolto dal tedesco in collaborazione con il suo compagno Alvaro Bautista. Stefan porta per la prima volta in questa stagione in top 10 una moto laboratorio e stando anche davanti a Bautista. IN CRESCITA

    Le pagelle

    Maverick Vinales e Aleix Espargarò 7,5: voto che si meritano entrambi per la bellissima gara e la bagarre finale tra di loro. Il rookie of the year e il capitano del team portano entrambe le moto al traguardo su una pista storicamente ostica per il motore della Suzuki. RAZZI BLU

    Bradley Smith e Cal Crutchlow 7,5: ignorati da tutti i media, i due britannici fanno una gara onesta battagliando anche tra di loro per la quarta posizione. Bradley arriva al quarto posto e Cal quinto dopo aver anche sportellato Dovizioso. BRITISH POWER

    Jorge Lorenzo (o Llorenzo che dir si voglia) 7: il maiorchino dopo una partenza zoppicante recupera nello spazio di un battito di ciglia e si piazza tranquillo dietro a Pedrosa lasciando Rossi e Marquez a scornarsi tra di loro fino al fattaccio incriminato. Non capiamo però per quale motivo debba andare in Direzione Gara anche lui ad intromettersi nel dibattito Rossi-Marquez…LAGNOSO

    Andrea Dovizioso 6: nella domenica nera del team Ducati si salva in parte Andrea da Forlì, niente problemi tecnici per lui ma una rovinosa caduta dopo un contatto con il suo ex compagno di squadra Crutchlow. TEMPI DURI

    Le pagelle

    Valentino Rossi 5,5: mezzo punto solo perchè rimane in testa al mondiale con soli 7 punti di vantaggio su Lorenzo ad una gara dalla fine dei giochi. Il gesto su Marquez meriterebbe un voto ben più severo ma le immagini dall’alto lo assolvono. BAMBINO

    Marc Marquez 5: forse risentito dalle parole di Rossi in conferenza stampa, il campione uscente decide deliberatamente di far gara proprio sul Dottore e tendendogli un bel trappolone. Rossi ci abbocca in pieno ma chi ha la peggio è proprio Marc che cade e si ritira. Riesce però nell’intento di far penalizzare Rossi per la manovra “regalando” il mondiale a Lorenzo…

    Andrea Iannone s.v.: la sua gara dura solo un paio di curve per un problema tecnico alla sua Ducati