MotoGP Sepang 2015, Valentino Rossi a Marc Marquez: “Sei un bastardo”

MotoGP Sepang 2015, Valentino Rossi a Marc Marquez: “Sei un bastardo”

Tolti anche 3 punti alla patente

da in MotoGP 2017, MotoGP Sepang - Malesia, Valentino Rossi
Ultimo aggiornamento: Lunedì 26/10/2015 16:27

    Lo si era subito immaginato ma ora c’è anche la ricostruzione: Valentino Rossi e Marc Marquez hanno pesantemente litigato durante l’incontro nella stanza della Direzione Gara del Gran Premio di Sepang 2015. Tutto è iniziato subito col ‘Dottore’ che, una volta entrato nell’ufficio e vedendo Marquez seduto sorridente su di una poltroncina, ha detto: “Bravo eh, Grande gara!” con la risposta subito ironica dello spagnolo: “Bel calcio..“. Rossi si siede visibilmente adirato davanti ai monitor e scuote la testa nel rivedere l’incidente. Da piccole scaramucce si è passato qualche minuto più tardi quasi alle mani con i due piloti divisi dai rispettivi manager (Lin Jarvis, Massimo Meregalli, Emilio Alzamora e Livio Suppo) e sembra che Rossi abbia insultato più volte Marquez con la frase: “Sei un bastardo“. La Direzione di gara, una volta che è riuscita a riportare l’ordine in stanza, ha emesso la sentenza ed entrambi i piloti hanno abbandonato la stanza scuri in volto. Fuori dagli uffici della Dorna nessuno dei due piloti ha detto cosa è successo con Rossi che ha cosi commentato: “Gli ho detto cosa penso di lui” mentre Marquez ha fatto capire che sono partite parole grosse: “Preferisco non dire ciò che mi ha detto perchè è stato molto sgradevole”.

    La Direzione di Gara ha deciso di punire la manovra di Valentino Rossi contro Marc Marquez. Il ‘Dottore’ è stato punito con 3 punti sulla patente FIM e conseguente partenza dall’ultima posizione in griglia di partenza nel prossimo Gran Premio di Valencia. Confermati invece 15 punti del terzo posto malesiano e dunque Rossi arriverà in Spagna ancora da leader del campionato. La decisione è stata presa oltre un’ora dopo la fine della gara. Valentino Rossi, dopo la sentenza, non ha lasciato dichiarazione e ha abbandonato il circuito senza presentarsi in sala stampa dove lo attendevano i giornalisti per la classifica ‘press conference’ per i tre piloti del podio. Sentenza giusta o sbagliata? La Yamaha ha comunicato che presenterà ricorso per una sentenza che ha lasciato con l’amaro in bocca un po’ tutti. In primis sicuramente a Valentino Rossi (ha deciso di non partecipare alla press conference del podio) poi alla Yamaha che ha deciso di presentare ricorso per la pesante penalizzazione ed infine anche allo stesso Jorge Lorenzo. Il maiorcano, durante la press conference di fine gara, ha spiegato quanto fosse ingiusta la sentenza finale. Secondo Lorenzo non è corretto che Valentino abbia conquistato i punti del podio di Malesia frutto di una manovra scorretta. L’ultimo round di Valencia si preannuncia come una vera e propria guerra di nervi. Chi festeggerà sotto la bandiera a scacchi spagnola?

    490

    PIÙ POPOLARI