MotoGP Sepang 2016, anteprima: si torna in Malesia dopo le polemiche dell’anno scorso

La MotoGP 2016 scenderà in pista a Sepang per il penultimo Gran Premio della stagione. Anteprima e aspettative del diciassettesimo round del campionato.

da , il

    Eccoci alla nostra anteprima della MotoGP Sepang 2016. Il tanto atteso “trittico asiatico” si concluderà con la gara della Malesia. Con in mondiale piloti chiuso, ci sono ancora in palio i due titoli riservati alle case motociclistiche. Nella classifica costruttori la Honda, sfruttando la vittoria di Cal Crutchlow a Phillip Island, si è portata a +33 sulla Yamaha e con ogni probabilità festeggerà a Sepang l’ennesimo titolo della sua gloriosa storia. Per quanto riguarda la classifica a squadre è invece apertissima la lotta tra la Honda HRC Repsol e la Yamaha Movistar per la vittoria finale. Chi la spunterà? Il weekend sarà inoltre da seguire attentamente dopo i fattacci dello scorso anno col famoso “calcetto” di Valentino Rossi a Marc Marquez. I due piloti potrebbero punzecchiarsi nuovamente e ci sarà da tenere monitorata la situazione dentro e fuori la pista. La redazione di Derapate sta seguendo la gara. CLICCA QUI PER LA DIRETTA!

    Aspettative:

    Cosa aspettarci dalla gara malese che si correrà nella mattinata italiana di Domenica? Il weekend sarà sicuramente interessante e aperto ad ogni possibile scenario. Il meteo di Sepang sarà molto incerto e le possibilità di avere una gara bagnata sono molto alte. Tanti interrogativi e poche certezze dunque. Marc Marquez, dopo la caduta a Phillip Island, vorrà tornare a dettar legge e proverà a vincere per regalare punti fondamentali al proprio team, mentre la Yamaha cercherà di interrompere il digiuno di vittorie che prosegue da ben 9 Gran Premi consecutivi. Valentino Rossi sarà inoltre a caccia degli ultimi punti iridati utili per chiudere matematicamente davanti a Jorge Lorenzo nella classifica finale. Attenzione, come sempre in questo 2016, agli outsider. Cal Crutchlow, dopo la seconda vittoria stagionale e ben 121 punti conquistati nelle ultime 8 gare, vuole continuare a stupire e ha messo nel mirino anche Jorge Lorenzo (fermo a 3 successi nel MotoGP 2016). Attenzione anche alle Ducati e Suzuki che sono pronte ad inserirsi nella lotta per il successo finale. Infine, qualora le previsioni dovessero essere confermate, non sarà da escludere che qualche altro pilota possa battagliare inaspettatamente per il più alto gradino del podio. Come successe ad Assen, attenzione quindi agli esperti del bagnato che portano i nomi di Danilo Petrucci, Scott Redding e Jack Miller.