MotoGP Sepang 2016: le pagelle da 10 a 0

Le pagelle del MotoGP Sepang 2016. I promossi e bocciati di questo turno di campionato, penultimo Gran Premio della stagione.

da , il

    Il Gran Premio di MotoGP Sepang 2016 ha regalato tanti sorpassi ed una gara avvincente vinta splendidamente da Andrea Dovizioso in sella alla Ducati Desmosedici. Il GP della Malesia ha avuto tanti spunti positivi ma anche alcuni negativi che abbiamo voluto analizzare per Voi. Chi son stati i migliori e peggiori di questo penultimo round stagionale? Ecco le nostre pagelle: i promossi ma anche i rimandati del GP di Sepang. Girate le pagine per vedere i voti dati ai piloti e team in questo spettacolare weekend della MotoGP.

    VOTO 10: ANDREA DOVIZIOSO

    Andrea Dovizioso è stato il grande protagonista del Gran Premio di Sepang. Prima la pole position, poi una gara attenta e senza sbavature. Sotto la bandiera a scacchi ha potuto esultare ed essere finalmente ripagato dopo tanti sacrifici e duro lavoro per far diventare la Desmosedici una moto competitiva.

    VOTO 9: VALENTINO ROSSI

    Valentino Rossi ci ha provato fino alla fine. La battaglia con Iannone è stata dura e leale. Poi è arrivato Dovizioso e il sogno di vincere il Gran Premio è svanito. Grazie a questi 20 punti è matematicamente vice-campione del mondo nella classifica iridata.

    VOTO 8: DUCATI

    Voto molto alto anche per la Ducati. Poteva essere un doppio podio, se Andrea Iannone non si fosse sdraiato a pochi giri dal termine, ma la vittoria di Sepang è fondamentale per la crescita del team di Borgo Panigale. Secondo successo in campionato e la consapevolezza di essere ormai molto vicini alla concorrenza giapponese.

    VOTO 7: AVINTIA

    Prestazione da applausi anche quella dell’Avintia Racing. Il team spagnolo ha portato i suoi due piloti (Barberà e Baz) al quarto e quinto posto finale. 24 punti iridati fondamentali per restare in corsa per il 7° posto finale del mondiale a squadre contro LCR Honda e Aprilia Gresini. Un risultato ancor più esaltante se si pensa che è arrivato con due “vecchie” Ducati GP14.2

    VOTO 6: JORGE LORENZO

    Voto positivo anche per Jorge Lorenzo. Lo spagnolo, dopo tanti risultati negativi sul bagnato, ha conquistato il terzo gradino del podio. Nella prima parte di gara è stato incollato ai primi 5, poi si è staccato e sfruttando le cadute altrui è finito sul podio. 10” di ritardo da Dovizioso sono tanti, ma per un pilota che è “annegato” più volte sul bagnato in stagione è un passo in avanti.

    VOTO 5: MAVERICK VINALES

    Maverick Vinalesè stato uno “spettatore non pagante” nel Gran Premio di Sepang. Il giovane spagnolo non è mai stato della partita. Grazie ai 10 punti conquistati ha ottenuto aritmeticamente il quarto posto nel mondiale. Ora il suo gap da Lorenzo è di 17 punti e sembra improbabile che possa raggiungerlo con una sola gara da disputare.

    VOTO 4: ANDREA IANNONE

    Ennesima caduta per Andrea Iannone. Il pilota di Vasto è stato comunque tra i grandi protagonisti della Domenica malese. Ha lottato duramente con Rossi per la prima posizione, poi il sorpasso subito da Dovizioso e la scivolata a pochi giri dal termine. Il voto è negativo perchè un podio sarebbe servito per il morale dopo tante gare saltate per infortunio.

    VOTO 3: MARC MARQUEZ

    Vinto il titolo, Marc Marquez si è perso. Lo spagnolo ha racimolato due cadute consecutive che hanno compromosso, e non poco, la conquista del titolo riservato ai team da parte della Repsol Honda. Una volta finito nella ghiaia ha avuto la forza di tornare in sella e chiudere all’undicesimo posto finale. Troppo poco.

    VOTO 2: SCOTT REDDING

    Scott Redding è stato nuovamente sconfitto da Danilo Petrucci. L’inglese, dopo una fase centrale di stagione positiva, si è perso in questa seconda parte di campionato. Il “mundialito” contro il pilota italiano non ha tirato fuori il meglio del pilota britannico. La Ducati Desmosedici GP17, che era in palio per la prossima stagione, sembra ormai nelle mani di Petrucci.

    VOTO 1: HIROSHI AOYAMA

    Hiroshi Aoyama aveva detto che si sentiva pronto per aiutare la Repsol Honda nel mondiale a squadre. Il collaudatore giapponese, in pista per sostituire Pedrosa, ha fatto flop chiudendo fuori dalla zona-punti. A Valencia difficilmente sarà ancora alla guida della RC213V ufficiale.

    VOTO 0: REPSOL HONDA

    La Repsol Honda ha gettato ormai al vento la possibilità di vincere il Mondiale a squadre. La mancanza di Pedrosa si sta facendo sentire con un Aoyama non in grado di fare punti in questa categoria. A Valencia, se non dovesse scendere in pista lo spagnolo, sarà praticamente impossibile recuperare il gap di 10 punti dalla Movistar Yamaha formata dalla coppia Rossi-Lorenzo.