MotoGP Sepang 2016, Valentino Rossi e Marc Marquez: “rapporto migliorato ma il parere su ciò che è successo non è cambiato”

da , il

    Il motomondiale è pronto a scendere in pista in Malesia per il MotoGP Sepang 2016, penultima tappa del campionato. Con il titolo piloti già assegnato a Marc Marquez, son ancora in palio quello Costruttori e quello riservato ai team. La Honda spera di raggiungerli entrambi per chiudere il 2016 con una fantastica tripletta. Durante la conferenza stampa d’apertura del weekend è stato intervistato Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia, esattamente 12 mesi fa, accusò in conferenza stampa Marc Marquez di aver visibilmente aiutato Jorge Lorenzo nel Gran Premio di Phillip Island. Un gesto che diede inizio ad un polverone mediatico dentro e fuori la pista che durò per molti mesi. Ora il clima tra i due rivali sembra più sereno, ma i due continuano a pensarla in modo differente. La redazione di Derapate sta seguendo la gara. CLICCA QUI PER LA DIRETTA!

    “Io penso che il Gran Premio della Malesia sia uno dei più difficili e impegnativi della stagione ma è anche un tracciato che mi piace molto – ha spiegato Valentino Rossi – arrivo dal secondo posto di Phillip Island, dove ho fatto una bella rimonta ma non son riuscito ad aver il passo di Crutchlow. Domenica voglio salire ancora sul podio e magari lottare per vincere la gara“. Insieme a lui in conferenza stampa era presente Marc Marquez. I due piloti furono protagonisti di un contatto nel 2015 che portò successivamente alla penalizzazione di Rossi a Valencia 2015. Il pilota della Honda ha spiegato cos’è cambiato: “Il rapporto tra di noi è cambiato, poi è migliorato durante questo campionato. Credo che i pareri su ciò che è successo sul finire dello scorso mondiale siano ancora gli stessi di tempo fa”. Rossi, appena finito l’intervento di Marquez, ha confermato con un: “Son completamente d’accordo”. Un messaggio che fa capire come i due piloti continuino entrambi a pensare che l’errore sia stato fatto solo dal rivale. Valentino Rossi ha poi cambiato discorso analizzando la stagione degli pneumatici Michelin: “Penso che abbiano fatto nel complesso un buon lavoro – ha continuato il “Dottore” – c’è ancora molto da lavorare perchè ci sono state troppe cadute durante i vari Gran Premi stagionali”. Valentino Rossi, secondo nella classifica iridata, ha spiegato cos’è mancato per vincere il campionato: “Negli ultimi anni la Yamaha, durante il campionato, ha sempre portato degli aggiornamenti per la M1. Quest’anno, quelli che sono arrivati, non ci hanno fatto fare degli miglioramenti significativi e la moto non si è evoluta”.