MotoGP Sepang 2017, le pagelle da 10 a 0!

I promossi e i bocciati del Gran Premio della Malesia. Le pagelle da 10 a 0 ai protagonisti della MotoGP che si sono sfidati per il GP di Sepang.

da , il

    MotoGP Sepang 2017, le pagelle da 10 a 0!

    Il MotoGP Sepang 2017 è stato vinto da uno straordinario Andrea Dovizioso. Il pilota forlivese è riuscito cosi a mantenere vivo il suo sogno di vincere il titolo mondiale a Valencia. Il suo gap da Marquez è ora sceso a 21 punti, non sarà facile ma ci proverà fino alla bandiera a scacchi del GP spagnolo. Da applausi la gara di Jorge Lorenzo e la rimonta di Danilo Petrucci.

    Ennesimo naufragio delle Yamaha ufficiali. Come sempre, dopo ogni Gran Premio, la redazione di Derapate ha dato i voti e le pagelle da 10 a 0 del Gran Premio di Sepang della MotoGP. Promossi e i bocciati di questa diciassettesima gara stagionale. L’ultimo round della stagione, in programma Domenica 12 Novembre, sarà decisivo per le sorti del campionato. Chi la spunterà? di seguito le pagelle del Gran Premio di Sepang della MotoGP 2017.

    Voto 10: Andrea Dovizioso

    Dalla vittoria di Sepang 2016 a quella di oggi sono passate 19 gare. Dovizioso è riuscito a vincerne 7. Numeri impressionati per un pilota considerato fino a qualche mese fa come un “buon secondo pilota” o un “collaudatore e poco più“. La critica, ma anche la Ducati, devono chiedere scusa a questo pilota che ha saputo tirar fuori il meglio dalla Desmosedici. A Valencia arriverà senza pressioni e proverà a conquistare il titolo della MotoGP. Per farlo dovrà vincere ancora una volta (col 2° posto sarà matematicamente fuori dalla corsa al mondiale ndr) e sperare in una debaclè di Marquez. Non sarà facile, ma ci dovrà credere fino alla bandiera a scacchi.

    Voto 9: Jorge Lorenzo

    Jorge Lorenzo è tornato finalmente a lottare per la vittoria. La gara del maiorcano è stata molto bella. Bravo allo start, ottimo nel superare Zarco e intelligente a non ostacolare Dovizioso. 20 punti utili per il morale e fondamentali per l’autostima del pilota in vista del 2018.

    Voto 8: Johann Zarco

    Il francese è stato spesso criticato dai colleghi (Rossi e Lorenzo su tutti ndr) per la sua guida aggressiva. Questo ragazzo ha dimostrato anche a Sepang di saperci veramente fare. Secondo podio in stagione e 154 punti da rookie non sono pochi. A Valencia dovrà difendere il 6° posto nel mondiale dal possibile attacco di Lorenzo.

    Voto 7: Danilo Petrucci

    La Domenica super della Ducati ha visto anche la straordinaria rimonta di Danilo Petrucci. “Petrux” è dovuto partire dalla corsia dei box per un problema tecnico in griglia di partenza. Sembrava una giornata storta ed invece ha recuperato fino al sesto posto. Probabilmente, se non fosse partito dal fondo del gruppo, avrebbe potuto lottare per il podio.

    Voto 6: Marc Marquez

    Gara intelligente quella di Marc Marquez. Lo spagnolo è partito molto forte, ma non è riuscito a tenersi dietro le due Ducati. Dopo aver rischiato di cadere, ha deciso che un quarto posto sarebbe stato molto importante da difendere. Ora, con 21 punti di vantaggio, è a un passo dal titolo.

    Voto 5: Dani Pedrosa

    Dani Pedrosa ha sciupato la partenza dalla pole position e si è ritrovato subito fuori dalla corsa al primato. Una volta superato da Dovizioso ha iniziato a girare con diversi decimi di ritardo dai primi. Un quinto posto che non sa nè di carne nè di pesce.

    Voto 4: Yamaha ufficiali

    Chi le ha viste? Le due M1 ufficiali sono uscite dai radar fin dai primissimi giri. Valentino Rossi e Maverick Vinales hanno disputato una gara anonima a metà gruppo. Ancora una volta, le M1 sono naufragate con la pista bagnata. Da diversi mesi si sta cercando una “cura”, ma entrambi i piloti sembrano brancolare nel buio.

    Voto 3: Andrea Iannone

    La Suzuki, nel GP di Sepang, ha fatto un passo indietro dopo i buoni risultati ottenuti nelle ultime gare. Andrea Iannone è stato battuto dal debuttante Michael Van Der Mark. Un risultato negativo, l’ennesimo, di una stagione nata e proseguita male. Come per Valentino Rossi, servirà ritrovare la giusta via in vista del 2018.

    Voto 2: Tito Rabat

    Tito Rabat ha chiuso fuori dalla zona punti il GP di Sepang. Lo spagnolo, ancora una volta, è stato sonoramente battuto da Jack Miller. Dal 2018 cambierà squadra (Avintia Racing) e avrà a disposizione una Ducati Desmosedici GP17 (quella usata quest’anno da Dovizioso ndr). Meritava la conferma in MotoGP dopo questi anni deludenti?

    Voto 1: Sam Lowes

    La stagione di Lowes, prima e unica in MotoGP visto che l’anno prossimo tornerà in Moto2, è stata molto negativa. Anche a Sepang è caduto e non ha portato punti all’Aprilia Gresini. Il suo bottino è rimasto cosi fermo a quota 5 punti conquistati in 17 gare disputate.

    Voto 0: Alex Rins

    Domenica nerissima quella di Alex Rins. Il pilota della Suzuki è caduto nei primi giri e ha deciso di riprendere la corsa. Lo spagnolo è caduto nuovamente a metà gara ed infine è stato anche squalificato. Insomma un fine settimana orribile per il rookie della casa di Hamamatsu.