MotoGP Silverstone 2015, Marc Marquez: “potevo fare di più”

MotoGP Silverstone 2015: l'intervista di Marc Marquez dopo la conquista della pole position del Gran Premio di Silverstone 2015. Ecco le parole del campione del mondo.

da , il

    Marc Marquez è insaziabile. Il campione del mondo, dopo aver conquistato la pole position del Gran Premio di Silverstone con un tempo record, ha spiegato nel parco chiuso di non aver fatto un giro perfetto: “Ho provato a scendere sotto al muro dei 2′ ma non sono riuscito per 2 decimi. Probabilmente potevo fare di più ma sono comunque entusiasta del risultato ottenuto”. Per Marquez è una pole position importante che proietta lo spagnolo come il grande favorito per la vittoria della gara di Domenica. Girate la pagina per leggere l’intervista del campione del mondo nel parco chiuso della MotoGP. Per seguire il LIVE della gara della MotoGP Silverstone 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    Intervista di Marquez

    Marc Marquez è lontano in classifica dalla coppia Yamaha ma continua a credere nella rimonta impossibile e finchè la matematica lo permette spingerà fino alla fine. Il campione del mondo dopo aver ritrovato il feeling con la sua Honda, perso ad inizio anno, è tornato a dettar legge come fece nel 2014. La pole position di oggi è una lezione di guida a tutta la categoria per come è arrivata e nel modo in cui Marquez ha spinto: “Ho fatto un grande giro ma non quello perfetto che avevo in mente- ha spiegato lo stesso spagnolo- Dopo il primo giro lanciato ho pensato anche di scendere sotto al muro dei 2′ ma non ci sono riuscito. Sono contento e ringrazio la Honda per il lavoro svolto per rendere la moto cosi competitiva e veloce. Dopo la Prove Libere 4 ho capito che avevamo una grossa chance di conquistare la pole position e ci sono riuscito. Questa pole è importante per domani anche se so che non sarà facile vincere qui a Silverstone.”

    Nella gara di domani ci saranno diversi avversari pronti a fermare il campione del mondo: “La gara di Domenica sarà sicuramente interessante perchè Lorenzo ha un grande ritmo gara ma anche Pedrosa è vicino. Non dimentico Valentino Rossi perchè lui la Domenica è sempre davanti e sarà una bella lotta con loro. Il meteo potrebbe cambiare e mescolare di molto le carte in tavola. Vedremo ma siamo ottimisti”.