MotoGP Silverstone 2016, Valentino Rossi in conferenza: “Sette gare per provare la rimonta”

L'intervista di Valentino Rossi durante la conferenza stampa della MotoGP Silverstone 2016. Le parole del dottore in vista del weekend di gara.

da , il

    La MotoGP torna in pista da domani per le prove libere del Gran Premio di Silverstone 2016, dodicesima prova del mondiale 2016. Durante la Press Conference di apertura del weekend, è stato intervistato, come di consueto, Valentino Rossi. Il ‘Dottore’, dopo aver raggiunto il secondo posto in classifica generale, ha messo nel mirino la leadership dello spagnolo Marc Marquez. Girate la pagina per leggere l’intervista e le parole del campione di Tavullia durante la conferenza stampa del Gran Premio d’Inghilterra. La redazione di Derapate sta seguendo in diretta web la gara. CLICCA QUI PER LA DIRETTA!

    Valentino Rossi in conferenza stampa

    Valentino Rossi è arrivato a Silverstone voglioso di avvicinarsi ulteriormente alla vetta del campionato. Il pilota della Yamaha è attualmente a -53 da Marc Marquez e dovrà per forza di cose cercare di vincere per avvicinarsi ulteriormente allo spagnolo della Honda. “Questa pista mi piace seppur, a parte nel 2015, non abbia mai fatto grandi risultati. L’anno scorso Marquez e Lorenzo sull’asciutto erano più veloci del sottoscritto ma con la pioggia è stata un’altra gara. Io per Domenica preferirei una gara asciutta perchè ci sarebbero meno rischi in pista”. Valentino Rossi, grazie al secondo posto di Brno, ha rosicchiato qualche punto a Marquez. “Ci sono ancora sette gare, non molte ma neanche troppo poche – ha analizzato Valentino Rossi durante la press conference – d’ora in avanti ho un solo obiettivo ossia quello di giocare sempre all’attacco e poi guardare la classifica solo alla fine”. Valentino Rossi ha cercato di mettere pressione addosso a Marquez spiegando come solo lo spagnolo può perdere il vantaggio: “Nel 2006 ero distante una quarantina di punti da Hayden ma l’ho recuperato – ha spiegato il numero 46 della Yamaha – Marquez ha un bel vantaggio e difficilmente riuscirò a recuperarlo. Io ci proverò, lavorando duramente in ogni sessione da qui a Valencia. Bisogna essere sempre competitivi in tutti e sette le gare che mancano. Poi si vedrà come finisce il campionato”. Riuscirà il campione di Tavullia a riportarsi in scia del pilota della Honda o alzerà la bandiera bianca già dopo questo weekend di gara? Domani i piloti della classe regina scenderanno in pista dalle ore 10.55 per il primo turno di Prove Libere.