MotoGP Silverstone 2016, Valentino Rossi: “Pista bella ma bisogna trovare il setup giusto”

da , il

    MotoGP Silverstone 2016, Valentino Rossi: “Pista bella ma bisogna trovare il setup giusto”

    La MotoGP tornerà in pista nel fine settimana per il Gran Premio di Silverstone. Quando mancano sette gare alla fine della stagione, Valentino Rossi è chiamato ad una vittoria per provare a guadagnare più punti possibili sul rivale Marc Marquez. I due piloti sono attualmente divisi da 53 punti in classifica generale e al pilota di Tavullia servirà un successo per sperare di mettere pressione al pilota della Honda. Il Dottore della Yamaha, nelle ultime due gare disputate dopo la pausa estiva, ha guadagnato solo 5 punti sullo spagnolo, troppo pochi per sognare la clamorosa rimonta. Riuscirà a fare meglio nel round inglese? La redazione di Derapate sta seguendo in diretta web la gara. CLICCA QUI PER LA DIRETTA!

    Valentino Rossi, dopo il secondo posto di Brno, è tornato sul podio e ha scavalcato Jorge Lorenzo in classifica generale. I due alfieri del Tre Diapason sono chiamati ad una vittoria, preferibilmente una doppietta, se vogliono veramente ridurre il gap dalla Honda di Marquez. La pista di Silverstone ha già portato bene ai due piloti della Yamaha. Nel 2015 è stato Valentino Rossi a vincere davanti a Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso, mentre Jorge Lorenzo si è imposto in altre tre circostanze. Numeri che fanno sicuramente ben sperare gli inseguitori del leader Marc Marquez. “La pista di Silverstone mi piace molto e sono contento di tornare qui – ha spiegato Valentino Rossi – l’anno scorso ho vinto ed è stato una gara difficile perchè pioveva e le condizioni sono cambiate. Qui in Inghilterra il meteo è sempre un’incognita e dovremo lavorare duramente per non farci trovare impreparati”. Valentino Rossi, agganciato e superato Lorenzo a Brno, ha ora il sogno di raggiungere anche Marquez in classifica generale. Il Dottore sa che le prossime due gare ravvicinate saranno fondamentali per l’eventuale clamorosa rimonta. “Ho ricordi molto belli a Silverstone – ha continuato il pesarese – la pista ha delle curve molto veloci ed altre lente. Ci sono dei cambi di direzioni divertenti ma è un giro lungo e dunque bisognerà lavorare per trovare il giusto setup. Io e il mio team lavoreremo per trovare il feeling giusto con la moto. Trovato quello sarà più facile essere competitivi in pista”.