MotoGP Silverstone 2017, Andrea Dovizioso: “Non ero il più veloce, vittoria fantastica”

L'intervista di Andrea Dovizioso dopo la vittoria nel Gran Premio di Silverstone della MotoGP 2017. Il pilota della Ducati è tornato in vetta al mondiale.

da , il

    Andrea Dovizioso non si ferma più. Il pilota della Ducati vince anche il MotoGP Silverstone 2017 e ritorna in vetta alla classifica iridata dopo il ko di Marc Marquez. Un successo inaspettato visti i problemi palesati dalla Ducati durante la giornata di ieri. Anche lo stesso Dovi, nel parco chiuso della MotoGP, ha spiegato il grande lavoro svolto per raggiungere il successo. “Non ero il più veloce, ma ho messo la mia moto nelle condizioni migliori per essere competitiva” sono state le sue prime parole.

    Torna sul podio anche Maverick Vinales. Lo spagnolo è riuscito nel finale a superare Valentino Rossi e lottare con Dovizioso per il successo. Grazie a questi 20 punti si è riportato in lotta per la vittoria del titolo.

    Per Andrea Dovizioso è stata la sesta vittoria in MotoGP, la quindicesima nel Motomondiale. Un successo importante che, unito al ko tecnico di Marc Marquez, lo proietta in vetta alla classifica iridata. “Questa vittoria è importantissima perchè ritorno in testa al campionato quando mancano sei gare. Ringrazio tutto il team per il lavoro svolto durante il fine settimana“.

    Grande soddisfazione anche per Gigi Dall’Igna della Ducati: “Non ho parole per questa vittoria. Mi dispiace per Marquez, perchè è un campione e ha fatto uno zero per un problema tecnico. Per Dovizioso è stato l’ennesimo capolavoro di questa fantastica stagione“.

    La prima Yamaha in pista è stata quella di Maverick Vinales. Lo spagnolo, dopo il sorpasso su Rossi, ha anche sfiorato la vittoria: “All’inizio sapevo che non avrei potuto tenere il ritmo di Valentino perchè avevo scelto delle gomme slick. La mia strategia era quella di attaccare negli ultimi giri e cosi ho fatto. Dovizioso ha fatto un ultimo giro fantastico. Ora sono tornato a pochi punti dalla vetta e questo è molto importante. A Misano voglio lottare ancora per il successo“.