MotoGP Silverstone: Stoner eterno deluso

A Silverstone l'australiano Casey Stoner sbaglia la partenza e butta via la gara, chiudendo il Gran Premio di Gran Bretagna al quinto posto: un risultato che obbliga il rider della Ducati a fare i conti con la realtà, cioè che il mondiale MotoGP ormai è perso

da , il

    A Silverstone l’australiano Casey Stoner sbaglia la partenza e butta via la gara, chiudendo il Gran Premio di Gran Bretagna al quinto posto: un risultato che obbliga il rider della Ducati a fare i conti con la realtà, cioè che il mondiale MotoGP ormai è perso.

    I punti che lo dividono dal leader della classifica iridata Jorge Lorenzo (Yamaha) sono troppi e tra di loro ci sono centauri più in forma e moto più veloci, come Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa sulle Honda ufficiali.

    Casey Stoner a Silverstone poteva salire sul podio, ma sbaglia la partenza e si è ritrovato dodicesimo al termine del primo giro: l’australiano si esibisce in una spettacolare rimonta e chiude al quinto posto, dietro al compagno di squadra Nicky Hayden, arrivato quarto.

    Un risultato che non può stargli bene: “Non sono contento del quinto posto perché oggi avevamo la possibilità di fare di più,” ha infatti dichiarato Stoner nel dopogara, “Non so se avrei potuto lottare con Jorge per la vittoria ma nel warm-up abbiamo sicuramente trovato una soluzione valida per la gara. Poi ho pagato il prezzo di una partenza terribile… La gara è stata anche divertente perché ad un certo punto ho preso un buon ritmo e ho recuperato molto ma il tempo perso all’inizio ci ha impedito di lottare per il podio.

    Stoner prova anche a spiegare cosa è successo alla sua Desmosedici al momento del via: “Appena ho lasciato la frizione la moto si è messa a saltellare e sono passati tutti,” ha affermato il ducatista, “Le gomme erano molto fresche e ci è voluto un po’ perché entrassero bene in temperatura. Ho dovuto fare attenzione nei primi giri prima di cominciare a sorpassare e ho perso molto tempo.”