MotoGP Spagna, Pedrosa: “sorpreso dalla pole”

Per Daniel Pedrosa è arrivata la prima pole positione del Motomondiale 2010, con le qualifiche valevoli per il GP di Spagna

da , il

    Il pilota della Honda ufficiale, Dani Pedrosa ha trovato la prima pole position stagionale nel Gran Premio di casa che si disputerà domenica pomeriggio sul tracciato internazionale di Jerez de la Frontera. Nonostante lo spagnolo della Repsol abbia ottenuto il miglior tempo, in vista della gara di domani, ha confidato ai giornalisti di non sentirsi sicuro della competitività della propria Honda RC212V, per cui dovrà trovare soluzioni tecniche per evitare un’altra partenza razzo ed una conseguente gara anonima. Gli avversari come Jorge Lorenzo e Valentino Rossi saranno pronti ad approfittare di un minimo calo.

    Per Daniel Pedrosa è arrivata la prima pole position del Motomondiale 2010, con le qualifiche valevoli per il Gran Premio di Spagna.

    Nonostante il bel risultato, Pedrosa ha confidato ai giornalisti di essere pessimista sulla gara, perchè la sua RC212V è migliorata in alcuni settori della pista sul giro secco, grazie alle modifiche apportate dai tecinici sul telaio, ma per la corsa di domenica c’è ancora tanto lavoro da fare.

    Il pilota iberico della Honda non era tra i favoriti di Jerez, visti i problemi che ne avevano caratterizzato l’esordio in Qatar, ma alla fine Dani Pedrosa ha sfruttato bene le proprie carte su un circuito a lui favorevole, conquistando la pole position nel Gran Premio bwin de España.

    Naturalmente, la bagarre in gara sarà un’altra cosa, ma Daniel potrà sfruttare, come al solito, una grande uscita dai blocchi, mentre alle sue spalle Lorenzo, Stoner e Rossi cercheranno di non farlo scappare.

    Ecco le impressioni di Pedrosa, rilasciate ai giornalisti al termine delle prove dell’appuntamento spagnolo di Jerez: “è sempre bello partire dalla pole position, soprattutto quando puoi contare sul supporto del tifo casalingo, quindi sono felice anche per loro. Onestamente non mi aspettavo la pole, ma ho spinto davvero molto quindi sono soddisfatto. A dire la verità non conta molto la pole visto che è in gara che voglio avere il massimo risultato e per questo dobbiamo ancora lavorare molto”.