MotoGP Spagna – Valentino Rossi, uno schiaffo al passato

Valentino Rossi prova a spuntarla anche sulla pista di Valencia: rimasto a secco negli ultimi due anni, il pesarese proverà a vincere in Spagna per la felicità della propria squadra

da , il

    Con un Titolo in tasca e altri due anni di contratto davanti a sè, Valentino Rossi guarda con più serenità Valencia, circuito che negli utlimi due anni non si è dimostrato troppo favorevole per il pesarese.

    Il centauro di Tavullia ormai spera di riuscire a vincere la gara del Cheste più per acontentare il suo palmares che non per la necessità di punti in classifica: vincere a Valencia è diventata una sfida personale per Valentino e la volontà di invertire la rotta degli insuccessi è forte.

    A Valencia mi è andata male negli ultimi due anni e questa volta vorrei cancellare i brutti ricordi con un buon risultato. – ha dichiarato il centauro numero #46 e ha poi aggiunto – Nel 2006 sono caduto e ho perso il Mondiale, l’anno scorso mi sono rotto la mano e ho perso il secondo posto in classifica“.

    La sorte di Valentino, però, questa volta sembra girare dalla parte giusta. Il Campionato 2008 è stato difficile, ma alla fine l’ ha spuntata il pesarese che ora guarda a ringraziare la sua squadra e il suo team: “E’ stata una cavalcata fantastica e la vittoria in Malesia è stata grande, ma non ho ancora finito. Voglio ripagare il mio team, la Yamaha e la Bridgestone, per questa annata straordinaria ottenendo il massimo risultato possibile a Valencia. [...] Dopo potremo celebrare il titolo con una grande festa“.

    Mentre Valentino correrà per divertimento, gli altri invece saranno già con la testa al prossimo anno: Daniel Pedrosa per cercare di portarsi avanti con lo sviluppo della nuova moto gommata Bridgestone, Casey Stoner alle prese con lo scafoide e i test della nuova Ducati GP9.

    Sempre più spesso, Valencia diventa una bella cornice in un quadro in cui i giochi sono però già finiti.