MotoGP. Stoner accende il desmo per la Turchia

MotoGP

da , il

    MotoGP. Stoner accende il desmo per la Turchia

    L’appuntamento di Istanbul Park si avvicina.

    Il 22 aprile, infatti, riprenderà la MotoGP 2007 proprio sul circuito turco, dpo la lunga pausa pasquale e dopo appena due sole gare dall’inizio ufficiale della stagione in corso.

    Casey Stoner, nuovo acquisto Ducati, forte dei suoi 25 punti conquistati nella prima gara di questo 2007 a due ruote, racconta il suo piano di battaglia per tornare competitivo sulla pista turca.

    Mi fa piacere che la prossima gara sia Turchia dove due anni fa ho vinto in 250 e l’anno scorso ho fatto il mio primo podio in MotoGP. Visto come stanno andando sia la mia Ducati sia le Bridegstone, penso che potremo essere competitivi. Istanbul è un tracciato di frenate e accelerazioni, non “scorrevole” tipo il Mugello o Phillip Island. E’ molto tecnico, motivo per cui l`anno scorso ci sono stati distacchi importanti tra i piloti: non è una pista dove si sta davanti facilmente.

    I potenziali concorrenti di Casey sono tanti. Valentino Rossi in testa, che adesso ha in testa come unico obiettivo cercare di creare distacco in classifica tra sè stesso e gli altri.

    E poi Pedrosa, al comando di un manipolo di almeno altri 5 piloti in attesa di giudizio e di rivincità, Hayden compreso.

    E’ lo stesso giovanissimo Casey a dirlo: “Sono parecchie le moto che si adattano al circuito perchè ci sono tanti tipi di curve. Se hai una moto molto stabile puoi sfruttare al meglio la parte che offre le curve più veloci oppure, se hai un mezzo che privilegia la maneggevolezza, puoi ritagliarti un vantaggio nella parte mista