MotoGP, Stoner: “Il bilancio dei test è molto positivo”

MOTOGP - A Sepang si è visto un Casey Stoner irresistibile: l'australiano ha dominato la seconda sessione di test ufficiali pre-stagionali sfruttando al massimo quella che al momento è la moto più performante, la Honda RC212V

da , il

    Casey Stoner - Honda Repsol

    MOTOGP – A Sepang si è visto un Casey Stoner irresistibile: l’australiano ha dominato la seconda sessione di test ufficiali pre-stagionali sfruttando al massimo quella che al momento è la moto più performante, la Honda RC212V. E soprattuto è stato il più veloce polverizzando il record della pista, primato detenuto in precedenza proprio da quel Valentino Rossi che in questi giorni ha arrancato fino a chiudere con l’undicesimo tempo. Ora Stoner guarda a Losail, dove si correranno i test del 13-14 marzo, circuito sul quale è andato sempre fortissimo.

    STONER – L’australiano ha sfruttato al massimo i test di Sepang: ha dimostrato di essere al momento il pilota più veloce della MotoGP – chiudendo con il tempone di 1’59″665 – e ha lavorato sulla Honda RC212V, provando diversi telai per scegliere quali utilizzare in gara: “Abbiamo continuato la comparazione del telaio e sono contento di aver finalmente deciso quale usare per la stagione,” ha dichiarato Casey Stoner, “Abbiamo provato inoltre molte mappature elettroniche relative al freno motore, trovando dei miglioramenti in alcune aree e degli svantaggi in altre. Dovremmo verificare meglio questa cosa. Il telaio scelto risponde bene, indipendentemente dalla messa a punto. Siamo inoltre in grado di adattarlo abbastanza facilmente.

    TEST MOTOGP – Ora Stoner aspetta di volare in Qatar, dove si terranno i prossimi test e si correrà la gara inaugurale del mondiale MotoGP, per continuare a lavorare sulla sua moto: “In ogni caso il bilancio di questi test è molto positivo. Oggi abbiamo fatto anche una simulazione che copriva quasi la distanza di gara, raccogliendo informazioni importanti. Ogni volta mi sento più comodo sulla moto e non vedo l’ora di andare in Qatar,” ha detto, “Quando andremo a Losail tra poche settimane, potremo così provare vari set up e acquisire più esperienza.”