MotoGP, Stoner: “Non correrò ancora per molto”

Stoner, che a breve diventerà padre, afferma che non è sua intenzione correre in MotoGP ancora per molto

da , il

    Casey Stoner

    Tra qualche settimana, Casey Stoner diventerà padre e proprio per questo motivo, durante le feste del periodo natalizio, dall’Australia, il nuovo campione del mondo chiarisce quali siano adesso le sue reali priorità per il futuro sportivo e no: “La nascita del figlio non è fondamentale in questo senso, non avrei comunque pianificato di correre fino a 35 anni o più. Questo è un ambiente che ha occupato gran parte della mia vita, in cui le pressioni sono pazzesche e le limitazioni parecchie”.

    Da quando il pilota della Honda, Stoner ha scoperto che diventerà padre, sembra che le sue priorità ed obbiettivi stiano gradualmente cambiando. Tenendo a mente che Casey è il secondo sportivo più pagato d’Australia e che fino ad ora le corse hanno riempito quasi completamente la sua esistenza, il campione del mondo è pronto per voltare pagina, anche se non da subito in concomitanza con la nascita del figlio.

    Il numero 27 del Motomondiale, non sembra essere particolarmente legato al mondo delle corse, tanto da fargli affermare più volte, anche nel recente passato, di non voler continuare a correre in un’età avanzata, come hanno fatto i vari Capirossi e Barros: “Ho avuto tanto dalle corse ed ho ancora entusiasmo per correre ed inseguire i miei obiettivi, ma non voglio che la mia vita ruoti per sempre intorno alla MotoGp. Ho altre priorità e tanti progetti per la mia vita e quella della mia famiglia, correrò per il tempo sufficiente a centrare i miei obiettivi, poi smetterò senza rimpianti e senza rimorsi”.