MotoGP: Suzuki annuncia il ritiro ufficiale

Suzuki annuncia il ritiro dalle corse della MotoGP per i prossimi due anni

da , il

    suzuki lascia motogp 2012

    La Suzuki conferma in maniera ufficiale il ritiro dalla classe MotoGP con effetto immediato e per le prossime due stagioni del Motomondiale, che vedranno il ritorno in pista dei propulsori 1000cc. La casa motociclistica giapponese spiega che questo forfait sarà soltanto un ritiro temporaneo, infatti è stata confermata l’assenza per il 2012 e 2013, ma nel 2014 ci sarà il ritorno con una moto 1000cc in grado di competere con le moto più forti del paddock. Mentre se fosse rimasta anche nel 2012, avrebbe corso con la stessa 800cc guidata nell’ultimo mondiale.

    Dopo le anticipazioni che vi avevamo annunciato recentemente, la Suzuki MotoGP conferma il suo arrivederci al Motomondiale 2012. Infatti la moto, guidata nello scorso Mondiale da Alvaro Bautista, tornerà a calcare le curve della Top Class, solo nel 2014 e con un motore 1000cc.

    Ecco la nota della Suzuki sulla propria decione di lasciare il mondo della MotoGP, dopo aver rinunciato anche al campionato delle derivate di serie: “Suzuki Motor Corporation ha deciso di sospendere temporaneamente la partecipazione al FIM Road Racing Grand Prix MotoGP dal 2012. Questa sospensione è dovuta alle circstanze causate dalla prolungata recessione nei paesi sviluppati, una crescita del valore storica dello Yen e diversi disastri naturali. Sperando di tornare nel 2014 in MotoGP, Suzuki si focalizzerà sullo sviluppo di un nuova moto per questa categoria, mentre continuerà il programma motocross e il supporto dell’attività road racing con l’impiego di moto di serie per avere l’omologazione FIM e una collaborazione nello sviluppo di parti racing”.