MotoGP Test Jerez 2017: Yamaha porta un nuovo telaio ma Valentino Rossi lo boccia

La Yamaha ha portato un aggiornamento del telaio della M1 nel MotoGP Test Jerez. I due piloti lo hanno provato, ma Valentino Rossi lo ha bocciato subito.

da , il

    MotoGP Test Jerez 2017: Yamaha porta un nuovo telaio ma Valentino Rossi lo boccia

    Nella giornata di ieri la Yamaha ha completato una giornata di MotoGP test Jerez 2017. La scuderia di Iwata, dopo il passo falso di Domenica con Vinales sesto e Rossi decimo nel Gran Premio di Spagna, ha cercato delle soluzioni per ritornare subito competitiva fin dal prossimo GP di Le Mans. La Honda, grazie ai successi di Austin e Jerez, si è riportata in scia e un altro passo falso in gara della Yamaha potrebbe modificare le gerarchie della classifica iridata. Per migliorare la Yamaha M1, la casa di Iwata ha deciso di far provare un nuovo telaio ai suoi due piloti ufficiali come ha spiegato Maio Meregalli: “Abbiamo portato un nuovo telaio per cercare di migliorare l’ingresso in curva. I piloti lo hanno provato e adesso vedremo cosa fare per migliorare le prestazioni”. Il riscontro non è stato comunque positivo con Valentino Rossi molto critico a riguardo e Maverick Vinales dubbioso sul nuovo aggiornamento portato dalla fabbrica giapponese.

    “Quest’anno sono state più le volte che ho fatto fatica che quelle che sono andato bene – ha spiegato Valentino Rossi al termine del test di Jerez – oggi abbiamo provato un aggiornamento del telaio 2017. Le sensazioni non sono state positive e posso dire che non mi piace perchè non abbiamo migliorato i problemi che avevamo all’anteriore”. Il pilota di Tavullia, 21° esimo nel test con un ritardo di 1”8 da Vinales, leader di giornata, ha spiegato il lavoro svolto: “Non abbiamo cercato il tempo, mi sono focalizzato solo su diversi assetti e mappature per capire meglio cosa c’è da migliorare. Abbiamo lavorato tanto per cercare di capire dove sia il problema di questa moto. Il nuovo telaio testato è un aggiornamento di quello 2017, ma non è simile a quello del 2016. Non credo che sia utile per migliorare i nostri problemi che abbiamo riscontrato finora”. Ricordiamo che i due piloti Yamaha, durante la gara di Domenica, hanno accusato forti vibrazioni e poca aderenza all’anteriore. La Michelin, durante la giornata di test a Jerez, ha fatto inoltre provare ai piloti la gomma anteriore con la mescola del 2016 (richiesta a gran voce da Valentino Rossi ad Austin) e dopo tanti consensi (si vocifera oltre il 66% della griglia di partenza) ha deciso che verrà nuovamente utilizzata dal GP del Mugello.