MotoGP test Valencia 2014, Valentino Rossi: “Provato forcellone e telaio nuovi”

Le sensazioni del box Yamaha e Aprilia dopo i tre giorni di test di Valencia per la MotoGP 2015

da , il

    La stagione della MotoGP 2014 ha chiuso i battenti con la tre-giorni di test a Valencia. La pioggia di Martedi ha scombussolato i piani di molte scuderie ma la giornata di ieri è stata molto produttiva. Nel box Yamaha e Aprilia sono state provate molte soluzioni per quella che sarà la moto del futuro. I dati raccolti serviranno per lo sviluppo delle nuove moto che verranno presentate durante l’inverno. Ecco le parole dei piloti che hanno preso parte ai test Valenciani.

    Per Valentino Rossi, il campionato 2014 è stato molto positivo con due vittorie e la medaglia d’argento finale frutto del secondo posto iridato. Il Dottore, ha chiuso la giornata conclusiva di Valencia col quinto posto: “Avevamo diverse cose da provare, quindi ieri abbiamo aspettato che la pista si asciugasse. Ieri è stata una giornata importante per la moto che verrà. Abbiamo provato un forcellone ed un telaio nuovi che verranno riproposti durante il campionato 2015. Sono stati fatti dei lavori per ridurre il peso minimo della moto e nel complesso sono felice del lavoro svolto dai meccanici. Ora ci sarà la lunga sosta dove bisognerà preparare al meglio la moto. Sono fiducioso.”

    Jorge Lorenzo ha chiuso la giornata di Lunedi davanti a tutti, mentre ieri si è fermato a meno di due decimi da Marquez. Il maiorcano ha analizzato le nuovi parti della sua M1: “Sono abbastanza contento, perché abbiamo provato alcune cose che erano in programma per Martedi. Non c’è stato un miglioramento abissale con i nuovi componenti ma sicuramente abbiamo fatto un altro passo in avanti. Ora i prossimi mesi saranno fondamentali per costruire una moto competitiva che ci permetta di lottare per il titolo“.

    Se nel box Yamaha si è lavorato per ridurre il gap dalla Honda, nel box Aprilia Gresini si sono cercate le prime indicazioni dopo lo sbarco in MotoGP. Durante la tre giorni di test, i due nuovi piloti della scuderia italiana, hanno girato moltissimi giri per cercare di avere più dati e telemetrie possibili. Marco Melandri, dopo 4 anni in Superbike, ha assaggiato ancora la MotoGP: “Abbiamo tenuto a battesimo una moto del tutto nuova. Riprendere confidenza con gomme completamente differenti rispetto a quelle della SBK non è stato semplice. Ho girato molto per entrare in confidenza col mezzo e col pneumatico. Rispetto alla moto guidata in SBK è una moto diversa. Finora siamo ottimisti perchè risponde bene ad ogni modifica e questo ci fa ben sperare in vista dei test di Jerez. Il nostro potenziale è una incognita ma siamo fiduciosi.”

    Anche Fausto Gresini è parso ottimista dopo la tre giorni di test valenciana: “A Valencia è stato il primo contatto tra la mia squadra, lo staff Aprilia e i due piloti. Le sensazioni sono state positive e abbiamo raccolto moltissimi dati che ci serviranno. Adesso abbiamo i test di Jerez che saranno molto importanti perchè saranno gli ultimi prima della sosta invernale. Sappiamo tutti che bisognerà lavorare moltissimo per diventare competitivi ma crediamo nel progetto. Sono fiducioso dopo questi primi test.”

    MotoGP Valencia 2014, paddock girls