MotoGP: tutti aspettano Ben Spies

L'americano Ben Spies è pronto a fare il salto in MotoGP: dopo aver mostrato le sue doti nel WSBK esordirà come wild card Yamaha a Valencia e sembra che in questi giorni abbia puntati addosso tutti i riflettori del grande circo motociclistico

da , il

    Il texano Ben Spies è pronto a fare il grande salto in MotoGP: dopo aver mostrato di che pasta è fatto nel WSBK esordirà come wild card a Valencia e sembra che in questi giorni abbia puntati addosso tutti i riflettori del circo motociclistico.

    Herve Poncharal, Team manager del Team Tech3 ha assicurato che Spies avrà un trattamento di primo livello, con una Yamaha M1 competitiva (anche se probabilmente non sarà identica a quelle di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi… E proprio la M1 che cavalcherà “Texas Terror” nel GP di Valencia sarà esposta al salone di Tokio nello stand Yamaha).

    Ecco quanto dichiarato da Poncharal: “Ben Spies ha un contratto di due anni direttamente con la Yamaha Japan e non con Tech 3. Credo che la Yamaha ci darà un sostegno veramente buono, ma nel dettaglio non posso rispondere di più. Sono sicuro che Ben avrà un ottimo sostegno, come lo stesso Colin Edwards e James Toseland quest’anno.

    Anche il pilota statunitense della Ducati, Nicky Hayden, di recente ha parlato dell’arrivo del connazionale in MotoGP, dicendo di essere contento del suo arrivo ma avvertendolo che il passaggio dalla Superbike alla classe regina non è mai indolore: basti pensare alle prove anonime del britannico Toseland, che proprio Spies va a sostituire: “Potrà avere lo stesso impatto che ha avuto nel Campionato Mondiale Superbike? Non credo che possa arrivare e dominare. E’ un livello diverso. Ho un grande rispetto per la Superbike, e ho corso con un sacco di questi piloti, ma c’è una differenza qui,” ha dichiarato, “Penso comunque che sia bene che Spies arrivi in MotoGP. La MotoGP mantiene il suo status di classe regina. Ha bisogno di essere qui. Sarà emozionante vedere cosa farà.”

    Ma non c’è da meravigliarsi per le attenzioni riservate a Spies: Elbows è uno dei piloti più talentuosi visti negli ultimi tempi sulle piste della Superbike (quest’anno ha già vinto 13 gare nel WSBK ed è in lizza per il titolo) ed è normale che tutti siano curiosi di vederlo confrontarsi con la MotoGP.