MotoGP Usa: Hayden soddisfatto a metà

Nicky Hayden è soddisfatto a metà del quinto posto sul circuito casalingo di Laguna Seca dove il pilota statunitense aveva trionfato nel 2005 e nel 2006 in sella alla Honda

da , il

    Il secondo pilota della Ducati ufficiale, Nicky Hayden non è riuscito a far meglio della quinta posizione nel Gran Premio degli Stati Uniti 2010 che si è corso sul circuito casalingo di Laguna Seca davanti ai suoi fedeli tifosi. Il centauro statunitense della Desmosedici, che aveva vinto nel 2005 e 2006, ha avuto un problema in partenza e non è riuscito a recuperare sufficiente terreno rispetto a Valentino Rossi e Andrea Dovizioso, che nei giri finali della gara del Cavatappi si sono sfidati per il podio. Occasione persa, dunque, per Nicky che sperava di ottenere il primo podio stagionale.

    La seconda guida della Ducati, Nicky Hayden non può essere pienamente soddisfatto del quinto posto conquistato sul circuito casalingo di Laguna Seca dove il pilota statunitense aveva trionfato nel 2005 e nel 2006 in sella alla Honda.

    Hayden ha avuto un guasto tecnico sulla griglia di partenza al momento di prendere il via e non è riuscito a recuperare sufficiente terreno rispetto al convalescente Valentino Rossi e Andrea Dovizioso, che nelle tornate finali del Cavatappi si sono battuti per la conquista del podio.

    Il guasto alla sua moto si è presentato alla partenza nel warm-up e si è riproposto in gara escludendo Kentucky Kid dalla possibilità di lottare per vittoria e podio: “negli ultimi giri ho provato di tutto per ricucire il gap che avevo da Rossi e Dovizioso e per provare ad inserirmi tra loro o essere pronto nel caso commettessero un errore. Ho spinto più che potevo ma non è stato abbastanza. In altre occasioni qui a Laguna mi sono divertito di più ma, se tutto va bene, la prossima volta torneremo per vincere, questo è l’obiettivo. Grazie a tutta la mia squadra e a tutti i tifosi che sono venuti a Laguna. Il loro supporto è stato incredibile e mi spiace solo non aver regalato loro il podio”.