MotoGP Usa: per Lorenzo non è stato facile

Secondo Jorge Lorenzo, nonostante le apparenze, non è stato facile portare a casa la prima vittoria sul tracciato di Laguna Seca

da , il

    Per il leader del Mondiale MotoGP 2010, Jorge Lorenzo è arrivato sul Cavatappi, la prima vittoria sul celebre tracciato statunitense, che consolida la sua prima piazza in classifica iridata, con sei successi e tre secondi posti. Per com’era cominciata la corsa, con lo scatto prepotente del pilota della Honda, Dani Pedrosa che lo ha portato in testa e con un Casey Stoner in grande spolvero che stazionava in seconda piazza, sembrava impossibile per Porfuera portare a casa il sesto successo del 2010. Son bastati gli errori personali di Pedrosa e Stoner per conquistare una facile vittoria.

    Secondo il pilota della Yamaha, Jorge Lorenzo, nonostante le apparenze e gli errori dei suoi avversari, non è stato facile portare a casa la prima vittoria sul tracciato americano di Laguna Seca. A spianargli la strada verso la sua sesta vittoria in questa MotoGP 2010, l’errore di Casey Stoner e la caduta mondiale di Dani Pedrosa, mentre era al comando della gara

    Alle spalle di Lorenzo si è piazzato Casey Stoner, che nel dopo corsa si è lamentato dell’impossibilità di provare ad attaccare la prima posizione dello spagnolo, se non rischiando di cadere: “all’inizio andava tutto bene, la moto andava bene, quando i pneumatici si sono riscaldati ho cercato di spingere, di tenere il passo, ma ho avuto problemi per due volte all’anteriore e questo mi ha frustrato”.

    Lo spagnolo della Yamaha si dichiara sorpreso nell’aver portato a casa la posta grossa a Laguna Seca: “mi dispiace che Dani sia caduto, io non credevo di finire così bene la mia corsa”.