Motogp Usa: sara’ dominio di Valentino Rossi?

Nel gran premio di Motogp 2009 che si corre in America, sul circuito di Laguna Seca, sara' un dominio del grande pilota italiano Valentino Rossi? Questa sera sapremo se il Dottore bissera' il successo dell'anno scorso

da , il

    vale rossi laguna seca

    Sara’ un gran premio all’insegna di Valentino Rossi? Fino a pochi minuti dalla fine delle prove ufficiali del GP degli Usa tutto faceva pensare ad un GP spettacolare con i tre moschettieri divisi da pochissimi decimi. Poi le prove sono finite con le cadute di Casey Stoner e Jorge Lorenzo e tutto e’ cambiato.

    Ora bisognera’ vedere in che condizione i due contendenti al titolo mondiale disputeranno la gara. Il ducatista ha riportato un trauma all’inguine che gli potrebbe dare qualche problema in gara, mentre allo spagnolo, autore di un bruttissimo volo, sono state diagnosticate la frattura di un dito del piede e una lussazione della clavicola. Tra i due piloti caduti sicuramente il messo peggio e’ proprio Jorge Lorenzo che sara’ sicuramente della partita, ma difficilmente in condizioni per lottare con il suo compagno di squadra.

    Alla fine delle prove ufficiali il piu’ soddisfatto e’ stranamente non il primo classificato ma il secondo. Valentino Rossi sente odore della 101esima vittoria con i diretti avversari impegnati a leccarsi le ferite per aver testato l’asfalto californiano. Il primo pensiero del pesarese e’ pero’ proprio per le condizioni fisiche dei suoi avversari: “per prima cosa mi auguro che Jorge (Lorenzo) e Casey (Stoner) possano correre domani e nelle migliori condizioni possibili perché potrebbe essere un’altra grande sfida”.

    Riguardo la sua prestazione il Dottore ha aggiunto: “Sono molto soddisfatto per la seconda posizione conquistata, anche perché ho avuto qualche problema di troppo nelle sessioni precedenti e di fatto perdo ancora abbastanza nell’ultimo settore. Lavoreremo per migliorare il setting. Non siamo lontani da Lorenzo, ma dobbiamo provare a fare qualcosina in più. È una pista difficile dove la moto si controlla a fatica, per questo dovremo trovare soluzioni ai nostri piccoli problemi“.