MotoGP USA – Wayne Rainey a Laguna Seca

MotoGP USA – Wayne Rainey a Laguna Seca

A Laguna Seca c'è stato anche Wayne Rainey, il campione del passato celebre per i suoi agguerritissimi duelli con Kevin Schwantz

da in Incidenti MotoGP, Laguna Seca USA MotoGP, MotoGP Usa, Piloti MotoGP 2017, Valentino Rossi, Yamaha MotoGP
Ultimo aggiornamento:

    La gara di Laguna Seca di questa notte ha visto grandi protagonisti sia in pista che fuori pista. Protagonisti del presente, ma anche del passato, come Wayne Rainey per esempio.

    Vicinissimo a Valentino e alla sua M1 per passione, il campionissimo Wayne Rainey è stato un asso delle due ruote proprio insieme alla Yamaha in quella che fu la vecchia classe 500. Tre volte Rainey è salito sul gradino più alto del podio qui a Laguna Seca, altrettante volte ha conquistato il Titolo Mondiale per tre anni consecutivi (1989, 1990, 1991).

    Una carriera entusiasmante quella di Wayne Rainey, troncata bruscamente nel 1993 quando un brutto incidente costrinse al ritiro il pilota californiano che fino ad allora aveva infiammato il cuore del pubblico del MotoMondiale.

    Il circuito era quello di Misano e a tre gare dalla fine del Campionato Mondiale, una caduta sul circuito italiano paralizzò il pilota statunitense costringendolo ad abbandonare tristemente il mondo delle moto da competizione e consegnando, di fatto, la vittoria all’ antagonista di sempre Kevin Schwantz.

    Proprio per celebrare le gesta del pilota californiano, proprio una curva del circuito di Laguna Seca fu dedicata al ragazzo californiano, la cosiddetta “Curva Wayne Rainey”.

    Wayne Rainey ha dichiarato, adesso, prima dell’ inizio della gara: “Laguna Seca è in circuito in cui sei sempre sotto pressione. Non c’è spazio per rilassarsi.“.

    Il pilota americano si è poi espresso in merito al rinnovo del contratto di Valentino Rossi con Yamaha: “La parte più importante di un puzzle per ogni squadra è il pilota. E Yamaha può vantare il migliore.

    Cosi ora potranno concentrarsi solo sulle performance della moto e vedere cosa accadrà in futuro“.

    E’ sempre un piacere rivedere l’ invincibile grinta con cui i piloti del passato affrontano la vita e le difficoltà, scorgere nei loro sguardi la passione per i motori, vederli sorridere davanti all’ odore del caldo e dell’ asfalto e discutere con le nuove leve del futuro della MotoGP.
    Esperienze ed emozioni che solo il passato glorioso è in grado di proiettare su un futuro incerto, ma che ci si impone di pensarlo come serenamente positivo.
    E questo approccio è già una buona ipoteca per la vittoria.

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Incidenti MotoGPLaguna Seca USA MotoGPMotoGP UsaPiloti MotoGP 2017Valentino RossiYamaha MotoGP