MotoGP Valencia 2015, i meme di Twitter contro Marc Marquez e Jorge Lorenzo

da , il

    Il Mondiale della MotoGP 2015 è finito. In molti si aspettavano a Valencia la vittoria in rimonta di Valentino Rossi ma alla fine a gioire è stato Jorge Lorenzo. Il maiorcano ha conquistato cosi il suo 5° titolo mondiale tra le polemiche e il nervosismo scaturito dopo il Gran Premio di Sepang. Il popolo del web, la maggior parte schierato a favore di Valentino Rossi, ha deriso la coppia di alleati formata da: Jorge Lorenzo e Marc Marquez. I due spagnoli sono stati presi di mira sui social network con fotomontaggi, immagini ridicole ed insulti. Lorenzo e Marquez si erano veramente alleati ad Andorra? Marquez ha favorito il suo connazionale o semplicemente allo spagnolo non sono piaciute le accuse ricevute dopo la vittoria di Phillip Island? La lotta tra Marquez e Rossi ha portato ad un solo vincitore: Jorge Lorenzo.

    Per gli annali e l’albo d’oro, questo titolo è finito nella bacheca di Jorge Lorenzo ma probabilmente verrà ricordato per sempre come il ‘mondiale dei magheggi’ come successe nel calcio con il famosissimo ‘scudetto di cartone’ che vinse l’Inter nel 2006 dopo il caso-calciopoli. Passeranno gli anni, arriveranno nuove gare e nuovi vincitori ma quando qualcuno accennerà alla MotoGP 2015 verrà sempre ricordato come il titolo vinto da Lorenzo a tavolino o vinto grazie agli aiuti ricevuti da Marc Marquez. Un vero peccato per Jorge in quanto lo spagnolo, numeri alla mano, ha vinto ben 7 gare risultando spesso e volentieri il più veloce durante le libere, le qualifiche e le gare della stagione. Il finale di campionato ha rovinato un mondiale bello, divertente e dall’esito incerto. Nella galleria fotografica abbiamo voluto racchiudere tutti i meme divertenti spuntati sui social network nelle ultime ore dopo che Jorge Lorenzo ha alzato al cielo la coppa per la vittoria di Valencia. Fotomontaggi irriverenti, immagini truccate ma tutte con lo stesso comun denominatore: Marquez e Lorenzo alleati contro il nemico Valentino Rossi.